Checco Zalone: “Parlare della crisi e far ridere è difficile”

Checco Zalone sarà nelle sale cinematografiche dal 31 ottobre 2013 con Sole a Catinelle. Si tratta del terzo film dell’attore capace di fare incassi da record con la sua comicità. Durante l’incontro per la stampa, Luca Medici, in arte Checco Zalone, ha spiegato:Parlare della crisi e far ridere è difficile, io interpreto un papà che è refrattario alla crisi, un uomo che è il prodotto del berlusconismo degli ultimi 20 anni, uno che ci ha creduto ed è anche un po’ stupidino. Non avevamo intenti ideologici, volevamo solo rappresentare una situazione presa dalla realtà “. Anche l’altro sceneggiatore Gennaro Nunziante, sodalizio vincente con l’attore, ha detto che: “La commedia italiana è sempre stata così, attinge dalla realtà. Noi non abbiamo inventato nulla. Ci siamo limitati a constatare che la commedia muore di anacronismo, perde efficacia se si distacca dalla realtà”. Ricordiamo che in Sole a Catinelle si racconta la storia di un papà che promette una vacanza da sogno a suo figlio che torna a casa con una pagella impeccabile. Purtroppo però non ne ha la disponibilità economica, ma pur di far felice il ragazzino troverà il modo ed ecco che un viaggio in Molise alla ricerca di fortuna, si trasformerà nella vacanza da sogno che aveva promesso al suo piccolo genio.  Sono stati in molti a parlare di questo film come pellicola trash, ma se Checco e il suo staff sono sempre aperti a tutte le critiche e i pareri, alla definizione di trash non ci stanno proprio: “Noi non abbiamo mai fatto film trash e non c’e’ nulla di volgare in Checco. Per noi la volgarità è tutto ciò che e’ goffo, fare tutto ciò che e’ scontato come il triangolo lei-lui-l’amante o cose del genere. E’ vero il bambino dice una parolaccia, ma e’ assolutamente necessaria”. E poi, un Checco inedito che si apre per spiegare come mai ci ha messo due anni a scrivere un nuovo film: “Siamo stati due anni a pensare a una sceneggiatura poi forse il fatto di essere diventato papa’ mi ha spronato. Ora che ho fatto il film sono felice di poter tornare a vedere mia figlia: in questi mesi l’ho potuta vedere un paio di volte a settimana”. 

 

Guarda le foto dei vip in rosa per il mese della prevenzione:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.