Io sono Babbo Natale a novembre al cinema l’ultima emozionante pellicola con Gigi Proietti

Quest’anno per Natale, ma anche prima, si potrà andare al cinema. E se c’è un film che di certo possiamo consigliare per tutta la famiglia è Io sono babbo Natale. Non è un cine panettone, è il nostro Natale sulla 34esima strada. E’ un film che ci regala, tra le altre cose, l’ultima strepitosa interpretazione di Gigi Proietti. Un film che deve per forza far riempire le sale di tutta Italia e che farà emozionare, grandi e piccini. Già il trailer del film è emozionante e commovente e ci promette una dolcissima storia d’amore, di amicizia e di affetto.

Il 3 novembre 2021 arriva nelle sale cinematografiche IO SONO BABBO NATALE, la prima commedia italiana dell’autunno, una commedia per tutta la famiglia, ricca di effetti speciali, sul valore dell’amicizia e degli affetti. Il film sarà presentato mercoledì 13 ottobre in pre-apertura alla 16^ edizione della Festa del Cinema di Roma. Il film ricorda tra l’altro anche una bellissima pellicola americana Fred Claus, film commedia diretto da David Dobkin, che racconta la storia di Babbo Natale e di suo fratello maggiore Fred.

Io sono Babbo Natale: la trama del film

Ettore (Marco Giallini) è un ex galeotto dalla vita turbolenta e sgangherata. Non ha grandi prospettive se non quella di continuare la sua carriera da rapinatore. Tutto cambia una sera per caso. L’uomo si trova sulla panchina quando a lui si avvicina un anziano che gli dà una banconota da 5 euro. Ettore insegue questa persona, per capire come mai sia stata così generosa…È così che si ritrova a casa di Nicola (Gigi Proietti), un simpatico signore che non possiede oggetti di valore ma ha una incredibile rivelazione da fare: “sono Babbo Natale!” Ma sarà davvero lui? A quanto pare si, visto che nella sua casa ci sono migliaia e migliaia di giocattoli ma non solo. Ettore farà presto conoscenza degli elfi e si ritroverà anche ad aiutare Babbo Natale…

Io sono Babbo Natale: il trailer del film

un film di EDOARDO FALCONE

con MARCO GIALLINI, GIGI PROIETTI

BARBARA RONCHI, ANTONIO GERARDI con l’amichevole partecipazione di SIMONE COLOMBARI e con DANIELE PECCI

Il regista, parlando del film ha spiegato: “Ho scritto il film pensando a Gigi Proietti e Marco Giallini. Perché nessuno come loro poteva rendere al meglio due caratteri così diversi, ma allo stesso tempo così pieni di umanità. Oggi Gigi se ne è andato. Il dolore è ancora vivo. Anche se uomini come lui difficilmente ci lasceranno mai. Incontrarlo è stata una fortuna. Dirigerlo un onore. Parole che potrebbero sembrare retoriche, ma che acquistano ben altro valore alla luce di quello che era questa persona. E che è ancora, per tutti noi. Poter lavorare con lui è stato un grande “dono”. Forse Babbo Natale esiste davvero. Chissà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.