Donatella Rettore querela Marcella Bella dopo lo sfogo

Chissà quale canzone si sarà messa a cantare Donatella Rettore quando ha scoperto cosa aveva detto su di lei Marcella Bella. La più classica e spontanea sarebbe “Lamette”, ma la cantautrice non si è limitata a canticchiare, anzi l’intenzione è quella di querelare la cantante siciliana. Che tra le due artiste non corresse buon sangue non è forse una novità ma arrivare agli insulti, alle minacce di querela che immaginiamo avranno un seguito ci sembra un po’ troppo. Cosa è accaduto tra Marcella Bella e Donatella Rettore? Per chi avesse perso la prima parte del litigio riepiloghiamo brevemente il tutto.

Marcella Bella aveva definito la Rettore una pazza aggiungendo che la biondissima cantante fosse invidiosa di lei perché altissima, magrissima e all’apparenza un travestito quando indossava i tacchi. Per la Rettore non c’è dubbio, questa è diffamazione, anche se Marcella aveva risposto così alle varie critiche del passato subite dalla collega. Sembra che Donatella abbia appreso la notizia di ciò che Marcella pensava dall’inviato del settimanale Nuovo che chiedeva il suo pensiero.

FEDEZ DENUNCIATO PER UNA LITE IN DISCOTECA – CLICCA QUI

Ed ecco cosa ha risposto: “Si tratta di una diffamazione. Andrò dal mio avvocato penalista, che le cause le vince tutte… Non ne sapevo nulla, ma a Marcella non conviene continuare… Se ha qualcosa da perdere, la perderà!”. Gran brutto litigio a distanza tra le due artiste, ma la Rettore aggiunge anche altro apparendo così ben più buona dell’altra: “Gli artisti non devono fare pettegolezzi. Una critica deve essere su quello che scrivi o canti, non su quello che sei, perché si tratta di scelte personali”. Ed era proprio questo che Marcella Bella faceva notare contro la Rettore sempre pronta a criticare. Ma quest’ultima ha concluso che contro Ligabue, Vasco Rossi o Gianna Nannini parlava solo di musica e non di altro, nessuna offesa personale, secondo lei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.