Ligabue alla Notte della Taranta, in salentino ma con polemiche

La Notte della Taranta quest’anno vedrà un protagonista assoluto ovvero Ligabue: il rocker emiliano arriverà in Salento per deliziare gli spettatori con alcuni brani che, stando a quanto affermato da lui stesso, canterà proprio in dialetto salentino. E sono in molti a chiedersi se, quella dell’artista, non sia una scelta un po’ azzardata per uno che anche se non è profondamente nordico poco ci manca. Fatto sta che il Liga pare essere convintissimo: sul palco porterà quattro brani di cui uno in dialetto salentino e uno in griko, lingua minoritaria del Salento.

L’atteso concerto avrà luogo il prossimo 22 agosto. Phil Manzanera, nuovo maestro concertatore de La Notte della Taranta (cominciata il 3 agosto) ha fatto tanto per portare Ligabue in Salento e si è detto felicissimo per avere centrato l’obiettivo. Sarà una sorpresa che la gente gradirà, ne sono sicuro. Ligabue è un artista di grande esperienza, molto carismatico e anche un brillante cantautore. Ed io amo il timbro della sua voce, ha detto presentando il grande evento.

Sul carisma di Ligabue certamente c’è poco da dire visto che il rocker è in assoluto uno dei più apprezzati in Italia e anche uno dei pochi capace di mettere insieme concerti dai numeri stratosferici (il prossimo 19 settembre sarà protagonista per un grande evento al Campovolo, organizzato per celebrare i suoi 25 anni di carriera).

LIGABUE TORNA A FARE IL DEEJAY IN RADIO E SI RACCONTA A TUTTO CAMPO
Bisognerà però capire se potrà rivelarsi azzeccata la scelta di cantare in dialetto salentino, un dialetto certamente non facile e ancora più complicato per una artista dal marcato accento emiliano come appunto è Ligabue. Staremo quindi a vedere anche perché per il momento l’opinione pubblica è spaccata in due: c’è chi apprezza e si dichiara curioso di vedere all’opera il cantante, c’è chi già ha condannato la sua scelta ancora prima di vederlo all’opera…

One response to “Ligabue alla Notte della Taranta, in salentino ma con polemiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.