Brani Sanremo 2020, Junior Cally canta No Grazie: il testo

C’era davvero grande attesa, finalmente è possibile pubblicare i testi dei brani che saranno cantati a Sanremo 2020. E su quello di Junior Cally c’era molta curiosità. Il rapper, voluto a tutti i costi da Amadeus che ha lottato per le sue idee nonostante la pioggia di polemiche che si è abbattuta sulla sua testa, canta No Grazie. Un testo che, come potrete leggere voi stessi, parla di Italia, di attualità e fa due citazioni ben precise, senza però fare in modo esplicito i nomi dei due politici che tira in ballo. Par condicio assolutamente rispettata per Junior Calli che cita Matteo Renzi e Matteo Salvini. Nulla che non si sia già sentito altrove, dalle prime pagine dei giornali, ai salotti dove si discute di politica.

Se ci si aspettava qualcosa di clamoroso, non è questo il caso. Il brano è alquanto innocuo. Vedremo con la musica come se la caverà Junior Cally che arriva sul palco dell’Ariston con la fama del rapper cattivone. Il cantante ha anche cercato di spiegare quello che voleva dire con i brani scritti nel passato e si augura che possa dedicarsi a Sanremo 2020 senza dover solo parlare delle polemiche relative a brani che non hanno nulla a che fare con quello portato sul palco del Festival della canzone italiana.

Non ci resta quindi che leggere il testo della canzone No Grazie pubblicato in anteprima da TV, sorrisi e canzoni.

BRANI SANREMO 2020: JUNIOR CALLY CANTA NO GRAZIE, IL TESTO

Ed ecco il testo che Junior Cally porta a Sanremo 2020, il brano si intitola No Grazie

NO GRAZIE
di Callyjunior – J. Ettorre – F. Mercuri – G. Cremona –
E. D. Maimone – L. Grillotti – J. Ettorre
Ed. Sony/ATV Music Publishing (Italy)/EMI Music Publishing Italia/Sugarmusic/Merk and Kremont/Peermusic Italy/
Ultra Music Publishing Europe – Milano – Piacenza – Milano

Non ho i superpoteri

Ma tra tutti riconosco

Chi fa la voce grossa

Sempre e solo di nascosto

Dovrei puntare il dito contro

E fare il populista

Non fare niente tutto il giorno

E proclamarmi artista

No no

No no

No – no grazie

No no

No no

No – no grazie

No no

No no

No – no grazie

No no

No no

No – no grazie

Ogni mattina

Avrà l’oro in bocca

Finché ho i soldi nascosti nel letto

Con la resistenza

Alla dittatura

Del politicamente corretto

Il mio sogno è quello di arrivare in alto

Senza spendere i soldi di un altro

Faccio cattivo viso

A buon gioco

E anche se sono bello

Non piaccio

Non ho i superpoteri

Ma tra tutti riconosco

Chi fa la voce grossa

Sempre e solo di nascosto

Dovrei puntare il dito contro

E fare il populista

Non fare niente tutto il giorno

E proclamarmi artista

No no

No no

No – no grazie

No no

No no

No – no grazie

No no

No no

No – no grazie

No no

No no

No – no grazie

Spero si capisca che odio il razzista

Che pensa al Paese ma è meglio il mojito

E pure il liberista di centro sinistra che perde partite e rifonda il partito

Si chiedono “questo da dov’è uscito?”

Dal terzo millennio col terzo dito

Parlare di eccesso non è eccessivo

Sono il fuori programma televisivo

Non ho i superpoteri

Ma tra tutti riconosco

Chi fa la voce grossa

Sempre e solo di nascosto

Dovrei puntare il dito contro

E fare il populista

Non fare niente tutto il giorno

E proclamarmi artista

No no

No no

No – no grazie

No no

No no

No – no grazie

No no

No no

No – no grazie

No no

No no

No – no grazie

Giuro la smetto con sta storia del rap

Voglio scrivere canzoni d’amore per la mia ex

Trovarmi un lavoro serio e diventare yes man

Insultare tutti sì ma solamente sul web

No grazie

No no

No no

No – no grazie

No no

No no

No – no grazie

No no

No no

No – no grazie

No no

No no

No – no grazie

Che ne pensate della canzone portata a Sanremo da Junior Cally? Creerà altre polemiche?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.