Achille Lauro e Morgan cosa stanno preparando insieme? La rivelazione a Domenica In

Sul finire della sua intervista a Domenica In Achille Lauro ha confidato che sta per fare qualcosa con Morgan, “di peggio di Rolls Royce”. Peggio è per dire l’esatto contrario, riguardiamo le immagini del duetto sanremese e siamo sempre più curiosi di scoprire il seguito. Un nuovo brano con le parole di Lauro e la musica di Morgan? Nell’attesa sta per uscire anche il nuovo libro dell’artista “16 marzo – L’ultima notte”. Mara Venier lo presenta con tutto l’entusiasmo possibile, non l’ha ancora letto ma adora il suo ospite. Il 19 maggio è la data di uscita e leggeremo altro su di lui, scoprendo ancora tanto di un personaggio che è sempre più persona. Achille Lauro racconta che lui si scopre quando scrive, quando poi rilegge tutto e ha modo di riflettere. Ha imparato a non vergognarsi più di ciò che pubblica, lo fa perché ha capito che sono proprio le cose di cui si vergogna che colpiscono le persone. 

ACHILLE LAURO RIDUCE LE DISTANZE CON IL PUBBLICO 

Non mancherà di continuare a dividere chi ascolta le sue canzoni, chi osserva le sue esibizioni. Appare stravagante ma è molto meglio di tanta banalità che c’è in giro, anche sui palchi. Niente di ciò che dice è banale, i suoi messaggi non arrivano a tutti ma sono tutti di speranza, di forza, di coraggio. Una ricerca della felicità, spera di raggiungerla anche lui, consapevole che si è sempre a pochi secondi dall’afferrarla ma anche che dura pochi attimi.

Siamo curiosi di leggere il suo nuovo libro, di scoprire il progetto a cui sta lavorando con Morgan, di vederlo in una nuova spettacolare esibizione, sempre tra malinconia e la voglia di liberarsene. E’ fortunato è sa di esserlo ma se è diventato direttore creativo dell’etichetta Elektra Records non è fortuna, c’è dietro tanto lavoro e talento. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.