Il messaggio di Eros Ramazzotti ai giovani sulle mascherine e le regole da seguire (Video)


Con un video Eros Ramazzotti fa un appello ai giovani, chiede di indossare le mascherine, devono farlo tutti ma aggiungendo il racconto dei sette 19enni risultati postivi al Covid dopo le vacanze a Corfù non ha dubbi che ci sia bisogno di aiutare i ragazzi a comprendere gli errori. Abbiamo fatto tutti più o meno grandi sacrifci durante la quarantena e c’è chi continua a farli ma Eros Ramazzotti ha paura che tutto diventi vano perché le regole non vengono più rispettate come prima. Il cantante ricorda quanto sia importante lavare spesso le mani, divertirsi sì ma in modo intelligente e quindi mettere le mascherine. E’ preoccupato Eros, il mondo della musica e non solo è in forte difficoltà e i casi aumentati soprattutto tra i giovani non fanno sperare in un futuro semplice.

L’APPELLO DI EROS RAMAZZOTTI AI RAGAZZI DI INDOSSARE LE MASCHERINE, DI EVITARE GLI ERRORI

A colpirlo sono state le dichiarazioni dei ragazzi aretini tornati dalle vacanze in Grecia; racconti simili a tanti gli altri giovani. I ragazzi stanno bene, le loro condizioni sono buone e sono in isolamento, sono dispiaciuti per l’accaduto e hanno spiegato che loro le mascherine le avevano portate e che le prime volte che sono andati in discoteca le hanno indossate ma erano gli unici ed erano in imbarazzo. Quasi ovvio che le abbiano tolte, mentre solo oggi si rendono conto dell’errore fatto. Eros posta parte dell’articolo in cui si parla dei ragazzi risultati positivi al coronavirus e spiega che per tornare piano piano alla normalità bisogna evitare questi errori.

Usiamo le protezioni dove richieste, laviamoci spesso le mani e divertiamoci in modo intelligente, solo così eviteremo altri problemi e torneremo pian piano alla normalità. Abbiamo fatto tanti sacrifici, non vanifichiamoli”. Devono essere coloro che le indossano il vero esempio, non gli altri.

Ultime Notizie Flash su Instagram

Leggi altri articoli di News Musica

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close