Elodie la sua vita difficile ma adesso senza vergogna racconta tutto (Foto)

Elodie ci ha messo anni per raccontarsi, per superare la vergogna di un passato da tirare fuori (foto). Oggi è più forte e in parte vede gli anni in cui era bambina e adolescente come una scuola importante, quella che non ha portato a termine tra i banchi. Oggi sente che è una fortuna la sua vita nel Quartaccio perché quella vita l’ha osservata ma non l’ha subita. Era piccola e provava e proteggere sua sorella Fey ma anche i suoi genitori e le sue amiche incinte troppo presto. E’ al Corriere della Sera che Elodie racconta che si può venire fuori da certe situazioni, è cresciuta e non è stato semplice, ha vissuto momenti difficili a causa della sua situazione in famiglia. Aveva solo 8 anni quando i genitori si sono separati ma già prima non erano una famiglia felice. La mamma era cubista ma anche una ragazza con problemi, diventata mamma a 21 anni. La droga era la vera difficoltà per i suoi genitori e lei ha provato a dare una mano ma era piccola.

 ELODIE RACCONTA COM’ERA CASA SUA

A casa non c’era l’acqua calda, non riusciva a studiare, si occupa di sua sorella che ha tre anni meno di lei, non voleva farle capire ciò che lei sapeva bene. Era arrabbiata.

Non ha mai preso il diploma: Io ho la terza media e per dirlo ci ho messo anni: mi vergognavo come una ladra”. I suoi non sono mai andati a parlare con un professore. E’ il suo rimpianto più grande, si sente a disagio perché si sente ignorante: “Ho fatto il liceo fino al quinto anno, senza mai essere bocciata. Arrivata a maggio, mi sono ritirata. Non mi sentivo all’altezza di fare l’esame”. Ha avuto paura di fallire ma non l’ha detto a nessuno ed è ciò che si portata addosso sempre.

Oggi è diverso, ne ha attraversate tante ma a 12 anni si faceva le canne tutto il giorno, le serviva per stare calma, per stare tranquilla. A 15 anni era sempre fuori casa, anche di notte. Le sue amiche incinte da ragazzine, lei che su queste cose era rigida, lo sottolinea. Ha cercato di salvare anche le sue amiche ed è importante che sia riuscita a salvare se stessa. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.