Morgan senza Sanremo ma con il tentato suicidio attira l’attenzione (Foto)

Morgan non ci sarà a Sanremo, la sua canzone non è stata scelta, ci sarà invece Bugo e lui ha trovato un altro modo per essere comunque presente in questi giorni (foto). Un’intervista di Morgan che sconvolge o forse no, perché non è la prima volta che parla di tentato suicidio. Scherza o dice sul serio quando racconta che tenta di morire due volte al mese, un po’ come una cura, forse più una richiesta di aiuto, messaggi che invia da sempre. A Mowmag Morgan ha risposto a così tante domande raccontando del presente e del futuro che la confusione arriva ben prima dell’epilogo. Non sa ancora se guarderà il festival di Sanremo, dipende dai suoi impegni. Ha una parola per tanti cantanti in gara, ammira molto Willie Peyote e Orietta Berti, molti altri piacciono ad altri ma non a lui che però si dà il tempo per cambiare idea. Di recente ha annunciato la sua reunion con i Bluvertigo e nell’attesa confessa che lui è morto già da tempo.

MORGAN E I DESIDERI PRIMA DI MORIRE

Per essere uno che tenta il suicidio due volte al mese ha un bel po’ di desideri: “Prima di morire vorrei dirigere un’orchestra, e poi vorrei fare un po’ di cinema musicale”. Pensa che la vita dopo la morte sia uguale: “Io credo di poter pensare di morire di suicidio, possiamo ipotizzarlo”. Quindi la domanda sul tentato suicidio: “Per me il tentato suicidio è come se fosse una cura, lo tento un paio di volte al mese…Secondo me andrebbe somministrato come cura antidepressiva un paio di volte al mese” il giornalista riporta la sua risata. 

Racconta di una Pasqua con Dario Argento e Daria Nicolodi, grande ammirazione per i suoi ex suoceri mentre di Asia dice: “E’ stata una grande distruttrice, una divoratrice, una mantide religiosa per eccellenza, che mangia la testa degli uomini”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.