Demi Lovato ricoverata in ospedale per droga: le ultime notizie da TMZ

Dal sito TMZ arrivano nuovi dettagli sui fatti accaduti ieri negli Stati Uniti. Demi Lovato sarebbe stata ricoverata in seguito a una overdose di droga. La cantante, che in passato aveva avuto problemi con la droga, da sei anni era rimasta “pulita” e aveva cercato di disintossicarsi. A quanto pare però, sarebbe ricaduta nel tunnel delle sostanze stupefacenti. Dopo aver diffuso la notizia del ricovero di Demi Lovato, il sito TMZ fornisce ulteriori dettagli su quello che è accaduto. All’arrivo dei paramedici nella sua villa sulle colline di Hollywood, la cantante non avrebbe voluto fornire nessun dettaglio su quelle che sono state le droghe utilizzate. Pare che in casa, al momento dell’arrivo dei medici, non ci fossero droghe, per questo i dottori avevano chiesto informazioni alla stessa Lovato. Pare che i soccorritori abbiano chiesto alla donna di collaborare, per capire come intervenire. Infatti non avendo trovato eroina in casa, volevano capire quale fosse la droga che aveva causato l’overdose. 

Secondo quanto riferisce TMZ Demi Lovato non ha rivelato nessun dettaglio sulla sostanza che aveva preso prima di stare male. Nessuna risposta agli agenti arrivati subito dopo in casa. 

DEMI LOVATO ULTIME NOTIZIE: LA CANTANTE RICOVERATA PER UNA OVERDOSE

Secondo quanto si legge su TMZ, all’arrivo dei paramedici, la cantante era priva di conoscenza ma è stata rianimata dai soccorritori che hanno usato le classiche sostanze per contrastare gli oppiacei. 

Non è stata aperta nessuna indagine in quanto in casa della cantante non è stata trovata nessuna sostanza stupefacente. Demi si trova in ospedale e le sue condizioni di salute non sarebbero gravi. Potrà essere solo lei, se lo vorrà, a raccontare i dettagli di quanto accaduto. Per il momento i suoi tantissimi fans sperano solo che si riprenda al più presto e che magari questa vicenda non sia dovuta alla droga. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.