E’ morto Nino Castelnuovo, va via un altro pezzo di vita

Nino Castelnuovo è morto ieri, solo oggi la famiglia ne ha dato notizia, chiusa in un dolore che provava da tempo perché l’attore era malato da tempo. Se per i più giovani è ovviamente impossibile ricordarlo nei suoi film, nel suo Renzo de I Promessi Sposi, lui che era attore di cinema e televisione, doppiatore ma era anche l’uomo che saltava la staccionata, il più imitato. Celebre lo spot dell’olio Cuore ricordato ancora oggi, preso ad esempio in mille occasioni ancora oggi. Della morte di Nino Castelnuovo ne hanno dato annuncio la moglie Maria Cristina, il figlio Lorenzo e la sorella Marinella. Hanno atteso un giorno, la morte è avvenuta ieri, 6 settembre 2021.

Addio Nino Castelnuovo, la sua famiglia si chiude nel dolore

Aveva 84 anni e gli ultimi anni della sua vita non sono stati semplici; era malato da tempo, la vita si è ripresa tutto quello che gli aveva concesso negli anni d’oro. La famiglia si chiude nel dolore per la perdita del caro Nino e richiede comprensione e riservatezza in questo momento difficile”. I funerali domani a Roma in forma privata. Nino Castelnuovo era Francesco Castelnuovo, nato a Lecco nel 1936. A 19 anni era allievo della scuola del Piccolo Teatro di Giorgio Strehler. Nel 1967 il successo interpretando Renzo Tramaglino diretto da Sandro Bolchi. Poi dagli anni ’70 miniserie,  sceneggiati, film, fino ad arrivare agli anni ’90 con Il maresciallo Rocca, Amico, Incantesimo, le tre rose di Eva, Tutti i sogni del mondo, Non lasciamoci più e altri.

Era l’icona del salto allo staccionata, era e sarà sempre il protagonista non solo de I promessi sposi ma dell’olio Cuore, di quel salto che oggi ancora viene imitato. Ma non è possibile non ricordare la sua presenza in Il paziente inglese e Les Parapluies de Cherbourg. Addio Nino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.