Donna mutilata: qualcuno nasconde una doppia vita?

Flash news – Continuano le ricerche dell’assasino che ha ucciso e mutilato una donna, ritrovata a Roma sull’Ardeatina senza testa e con il corpo orrendamente mutilato nella parte inferiore. Le ultime notizie confermano che poco lontano dal terreno, è stato ritrovato un cellulare e gli inquirenti cercano di capire se effettivamente possa appartenere alla vittima. In attesa dell’esito degli esami sul corpo e sul cellulare, si fa sempre più strada l’idea che il cadavere possa essere di una trans scomparsa negli ultimi giorni. Questa pista è una di quelle prese in considerazione fin dall’inizio in quanto la zona del ritrovamento è spesso battuta da prostitute e trans che la notte vendono il proprio corpo ai loro clienti.

 Se così fosse, svanirebbe l’ipotesi di un omicidio a sfondo satanico o di matrice seriale, per dar spazio a un crimine legato al traffico di prostituzione o al giro di clienti della vittima. L’assassino, infatti, potrebbe aver ucciso per non essere scoperto, per punire la donna o forse era sotto ricatto. Un’altra probabile motivazione potrebbe essere semplicemente quella di un padre e marito di famiglia che ha voluto eliminare le prove della sua doppia vita. Quello che sappiamo è che le indagini continuano in attesa che si faccia finalmente luce su questo misterioso delitto.

Giselda Cianciola

One response to “Donna mutilata: qualcuno nasconde una doppia vita?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.