Olanda: dodicenne partorisce in gita, veniva stuprata dal padre

E’ di pochi giorni fa la notizia di una ragazza di 12 anni che, inconsapevole di essere incinta, partorisce in gita scolastica. La vicenda aveva destato molto scalpore. Ma la situazione è molto più grave del previsto: la ragazzina dodicenne veniva violentata dal padre. A dirlo sono gli inquirenti, che in seguito al parto hanno effettuato accertamenti sulla vicenda.

Tutto iniziava il 22 marzo scorso in Olanda. La dodicenne si trovava in gita scolastica. Avendo forti dolori al ventre, era stata portata da un’ambulanza nell’ospedale più vicino, dove è nata la sua bambina. Tra la sorpresa di tutti, sia la baby-mamma che la sua piccola stavano bene.

Ma quello che poteva sembrare solo un curioso caso, si è rivelato qualcosa di più. La studentessa era incinta perchè stuprata dal padre. A confermarlo sono stati i test biologici. A seguito di queste prove schiaccianti, l’uomo, 52 anni, è quindi stato arrestato. A destare sospetti era il fatto che la giovane non avesse voluto rivelare il nome di chi l’aveva messa incinta. Ma i test del Dna dimostrano chiaramente l’incesto: il padre della ragazza è il padre anche della neonata.

La dodicenne è originaria di Groningen, un villaggio olandese vicino al confine con la Germania. A raccontare la vicenda del parto in gita, che aveva shockato l’Olanda, era stato Ciryel Hamstra, portavoce dei Servizi locali per la salute pubblica del Paese. Difficile era però pensare che a mettere incinta la ragazza potesse essere stato colui che l’aveva messa al mondo 12 anni prima. La vicenda non può che lasciare indignati gli olandesi, e non solo.

Assunta De Rosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.