Luca Zaia minacciato con due proiettili


Un nuovo gesto intimidatorio per un esponente politico. Dopo la lettera di minacce recapitata qualche giorno fa al sindaco di Roma Gianni Alemanno, adesso è la volta di Luca Zaia, governatore della regione Veneto.

E’ stata recapitata questa mattina infatti, al Gazzettino di Mestre, una busta contenente due proiettili ed una foto del Governatore del Veneto, Luca Zaia. La foto è stata ritagliata da un giornale. E’ da questa mattina che la Digos di Venezia è al lavoro sul gesto intimidatorio, cercando di risalire al mittente. Pare che l’unico “indizio” presente sulla busta è il fatto che sia stata spedita da Bologna.


Molti esponenti del mondo della politica hanno manifestato la loro solidarietà all’onorevole Zaia, solidarietà che è arrivata sia dalla maggioranza che dall’opposizione. Il ministro dell’Interni Maroni ha affermato che quello che è accaduto nella giornata di oggi è un fatto veramente grave. Lo ha fatto sapere durante un convegno all’Expo di Milano. E ha aggiunto che la Digos, come detto sopra, sta effettuando delle verifiche per arrivare a capo della faccenda al più presto.

Intanto il governatore della Regione Veneto Luca Zaia è molto scosso per via dell’accaduto, e non riesce a immaginare cosa potrebbe aver fatto scaturire un gesto intimidatorio di quest’entità. Commentando il fatto, ha detto che probabilmente il clima politico irrespirabile ha avuto effetto su qualche mente malata. Zaia ha aggiunto che andrà dritto per la sua strada, convinto della sua linea politica e dell’onestà del suo operato. Conclude dicendo che i suoi genitori gli hanno sempre insegnato che: “male non fare, paura non avere” .

Sara Moretti


  • Tag

3 commenti su “Luca Zaia minacciato con due proiettili”

  1. 20 Aprile 2011

    Have a good day! Elena

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close