Melania Rea ultime notizie, soldatessa difende Parolisi

Ultime notizie omicidio Carmela Melania Rea: una soldatessa difende Salvatore Parolisi.

Nel caso di Carmela Melania Rea, la giovane mamma 29 enne scomparsa da Ascoli Piceno il 18 Aprile scorso e ritrovata cadavere nel teramano solo due giorni dopo, sono emersi nuovi particolari che potrebbero essere ritenuti molto importanti dagli inquirenti. Andiamo a vedere insieme le ultime notizie del giallo che vede protagonista la giovane donna.

In particolare ieri sera, nel corso della trasmissione condotta da Federica Sciarelli, stiamo parlando di “Chi l’ha visto”, qualcuno ha raccontato quello che è successo nel pomeriggio del 18 Aprile a Teramo. Sarebbero state viste due soldatesse, una delle quali, a detta del testimone, “molto agitata”, assieme ad un altro soldato.

Un’altra importante testimonianza raccolta da “Chi l’ha visto” riguarda un allevatore di Colle San Giacomo che ha sostenuto di aver visto due auto, quasi attaccate, passare a gran velocità tra le 16 e le 16,30 del 18 Aprile. Le due auto, pur vedendo l’uomo a cavallo, non avrebbero decelerato: questo ha innescato qualche dubbio nell’allevatore.

Un’altra testimonianza ancora arriva dal titolare dell’Hotel Panorama di Colle San Giacomo, il quale avrebbe invece notato, sempre nel primo pomeriggio del 18 aprile, un pullman di soldati di Chieti che è poi ripartito in direzione di Ripe di Civitella. Il testimone ha anche dichiarato che la notte successiva, sempre nel paesino di Colle San Giacomo, «c’è stato un enorme traffico di auto, insolito per una località a 1.200 metri d’altezza.

A ‘Chi l’ha visto?’ ieri sera c’è stato spazio anche la testimonianza di Krizia Sardella, una soldatessa addestrata proprio dal marito di Melania, Salvatore Parolisi, caporal maggiore dell’ Esercito in forza al Reggimento Piceno. La soldatezza ha affermato che un giro di prostituzione in quel campo non sarebbe stato possibile sia per la stanchezza che per gli orari.

Nel corso della trasmissione è stata ascoltata anche la moglie di Raffaele P., la guardia carceraria che Parolisi chiamò perché lo aiutasse a cercare Melania, dopo che questa era scomparsa.

Sm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.