Batterio Killer, E.coli Francia: peggiorano le condizioni di un bimbo

Batterio Killer-Sono peggiorate le condizioni di salute di uno dei sette bambini ricoverati a Lille dopo un’intossicazione alimentare provocata dal consumo di hamburger, lo ha fatto sapere il ministro della salute francese, precisando, nel corso delle trasmissioni di i-Tele e Radio Classique, che il bimbo è stato messo in dialisi questa notte. In tutto sono ben otto i piccoli ricoverati al Chru de Lille, con i sintomi di diarrea emorragica riscontrati dopo il consumo di hamburger congelati acquistati dalla catena alimentare “Lidl”. Cinque bambini sono stati ricoverati lo scorso mercoledì, altri tre invece solo ieri. Dei cinque arrivati in ospedale mercoledì, solo uno è stato dimesso. Da quanto si apprende la carne era stata macellata in Francia ma era di provenienza tedesca. Al momento si sta controllando ogni processo della catena della fabbrica per capire in quale momento possa essersi insediato il batterio che ha provocato il ricovero dei bambini.C’è da dire che il batterio incriminato non è lo stesso trovato nei germogli che ha provocato poche settimane fa 36 morti in Germania e uno in Svezia. E’ quanto riferito dall’ Agence régionale de santé del Nord-Passo di Calais (Ars). L’infezione da E.coli può provocare insufficienza renale acuta e talvolta disturbi neurologici.

La psicosi del batterio killer in Europa è tanta. A tal proposito, il ministro della salute italiano ha tranquillizzato i consumatori: tutto ciò che si trova in commercio è stato controllato, quindi nessun pericolo di contrarre l’E.coli, si può continuare a mangiare tranquillamente ogni tipo di alimento, dalla carne ai legumi, alla frutta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.