E’ arrivata la salma di Stefano Raimondi, ucciso a Mykonos

Arriva in Italia la salma di Stefano Raimondi, 21 enne ucciso a Mykonos – Ieri, 2 agosto 2011, è arrivata la salma di Stefano Raimondi. Come sappiamo, il giovane ha perso la vita in quella che doveva essere una vacanza all’insegna del divertimento e del relax e che invece gli è costata la morte. Ieri sera il corpo privo di vita di Stefano Raimondi è arrivato all’aeroporto di Malpensa, a Varese. A trasportarlo è stato l’aereo Aegean Airlines. Stefano è morto a fine luglio per cercare di sedare una lite in discoteca: è stato lì che un altro ragazzo, di origini greche, gli ha tirato una bottiglia in testa, uccidendolo. Giovedì 4 agosto 2011 verranno funerali i funerali nella chiesa patronale di Ospedaletto Lodigiano, paese d’origine del ragazzo 21 enne.Il  corteo funebre partirà a piedi dalla Cascina Mandella, l’azienda agricola di famiglia, e arriverà alla chiesa dei Santi Pietro e Paolo. Il funerale sarà celebrato anche un padre barnabita del collegio San Francesco dove Stefano ha studiato. Nel frattempo, come giusto che sia, continua ad aggravarsi la posizione del ragazzo 23 enne colpevole – secondo gli inquirenti – di aver spaccato in testa a Stefano la bottiglia durante una rissa. Il ragazzo adesso è in arresto, con l’accusa di aver ucciso Stefano.Lo hanno deciso i magistrati della Corte di prima istanza dell’isola di Siros al termine dell’udienza in Camera di Consiglio.

Al giovane viene fatta una nuova contestazione: omicidio premeditato, ex articolo 299 del codice penale greco, piu’ grave di quello iniziale, ex articolo 311: lesioni gravi con conseguenza mortale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.