Roma, arrestata “nonna eroina”, pusher a 70 anni

Era già nota alle forze dell’ordine di Roma “nonna eroina”, la pusher più anziana della capitale. Secondo le ultime notizie, nonna eroina torna in cella. E’ stata arrestata di nuovo, dagli stessi agenti del Commissariato Casilino diretto dal dr. Antonio Roberti. Già qualche tempo fa, nello scorso mese di maggio avevano avuto a che fare con la vecchietta sprint, al punto che avevano fatto scattare ai suoi polsi le manette. La donna, 70 enne originaria di Napoli, era nota nella zona di Tor bella Monaca come “nonna eroina”. Il nome dice tutto. Secondo le indiscrezioni infatti la donna gestiva assieme al figlio una fiorente attività di spaccio.

I due rifornivano di eroina i giovani del quartiere e dei paesi limitrofi. Nella giornata di ieri, 6 settembre 2011, gli investigatori del Commissariato, in abiti civili e usando uno stratagemma sono riusciti ad entrare in casa, facendo aprire la porta a nonna eroina. E lì si è presentata la sorpresa ai loro occhi.Gli investigatori hanno atteso infatti che la donna aprisse la porta per l’arrivo di un parente e una volta all’interno dell’appartamento, gli agenti hanno trovato decine di dosi di eroina pronte per la vendita, custodite da “nonna eroina” in una tasca del grembiule. Non solo. Gli agenti hanno sequestrato un ingente somma di denaro, custodita dalla nonnina in un cassetto. Era il provento dell’attività di spaccio. Il figlio, 40 enne, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio in concorso.

Inoltre è stata denunciata in stato di libertà anche una donna di Genzano, che procurava clienti. Gli agenti, durante la perquisizione, sono riusciti a identificare e segnalare numerosi tossicodipendenti, quali assuntori, che, incuranti della presenza della Polizia nell’appartamento, chiedevano di poter entrare per acquistare lo stupefacente.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.