Ragazzo 20enne annuncia suicidio su Facebook e si impicca

È un’altra triste storia che riguarda anche i social network quella che vi stiamo per raccontare. Ci troviamo a Firenze, in un’Italia in crisi, che ha poco posto per i giovani in questo momento. E proprio quest’Italia e la mancanza di lavoro, molto probabilmente ha gettato nello sconforto un ragazzo di 20 anni, studente di un istituto superiore di Firenze. Il ragazzo si è tolto la vita in silenzio, nella stessa casa in cui viveva con i suoi genitori. Era la mezzanotte di ieri quando su Facebook è comparso un messaggio allarmante, sulla bacheca del 20 enne: «Addio mondo di merda. Fate come me levatevi dal cazzo». Ecco le ultime notizie. Alle sei e trenta di stamani, i suoi genitori, entrati nella stanza per svegliarlo, hanno trovato il suo corpo privo di vita. Così è morto, nell’abitazione dove viveva con la famiglia a Firenze, il ragazzo di 20 anni, studente di un istituto superiore del capoluogo toscano. Secondo quanto emerso nelle ultime ore, il giovane, originario dell’est europa e adottato alcuni anni fa dalla famiglia fiorentina, si sarebbe tolto la vita usando una sciarpa che ha appeso a un’anta dell’armadio. Nei giorni scorsi, si era lamentato sul suo profilo facebook della monotonia della vita che «fa schifo», e dell’inutilità di «studiare tanti anni» senza «essere sicuri di trovare lavoro». È un po’ il male di vivere che hanno molti dei ragazzi che si trovano a vivere un momento così difficile in Italia. Ma gettare la spugna e uccidersi non serve a niente. Forse bastava parlarne di più con un amico, se non con un genitore, per capire che insieme, a poco a poco si affronta tutto. Purtroppo siamo di fronte all’ennesimo caso di suicidi di ragazzi, che probabilmente credono che togliendosi la vita tutto si risolva. Ma non hanno la minima idea del dolore che rimane nel cuore di chi resta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.