Vicenza, sesso a scuola: due quindicenni sospesi

Una vicenda che ha dell’incredibile quella che è accaduta a Vicenza e che vi stiamo per raccontare. Si sa, che i giovani d’oggi, oramai sono molto precoci, dall’amore al sesso. Ma forse in pochi immaginano che due quindicenni possano chiedere al professore o alla professoressa di turno in aula il permesso per andare in bagno per incontrarsi e fare del sesso. Sì, avete capito bene, nel bagno della scuola. È quello che hanno pensato bene di fare due ragazzini della provincia di Vicenza. Ma andiamo con ordine. Ci troviamo a Bassano del Grappa, nell’istituto tecnico “Einaudi”. Una coppia di fidanzatini si dà appuntamento in bagno, e la situazione degenera: nel bagno dei ragazzi i due hanno avuto un rapporto sessuale. I ragazzi sono stati scoperti da un compagno di classe, che tornando in aula, ha affermato che “Qualcuno in bagno si sta divertendo”.Nel giro di poco tempo la notizia ha fatto il giro della scuola, complici anche i social network, fino ad arrivare anche in presidenza. Il preside a quel punto ha indagato e, scoperti i ragazzini, ha deciso di assumere delle decisioni in merito che si sono tradotte in giorni di sospensione. In particolare, il ragazzo è stato punito con un giorno di sospensione, mentre la ragazza con quattro giorni: sembra che l’aggravante per lei sia stata dovuta al fatto di aver varcato la soglia dei bagni maschili, nei quali non poteva entrare. Il preside dell’Einaudi, prof. Giovanni Pone, stamane non ha voluto tornare sull’episodio. ”No comment” ha risposto con voce ferma, ma irritata, limitandosi a riferire che la scuola ”sta lavorando efficacemente con le famiglie in termini educativi”. Ed è una storia che davvero lascia poco spazio per i commenti. Fare sesso nel bagno della scuola, a quindici anni, sembra la scena di un film. Invece è accaduto davvero, a Bassano del Grappa.

One response to “Vicenza, sesso a scuola: due quindicenni sospesi

  1. Secondo me hanno sbagliato solo a farlo durante la lezione! Bisognerebbe permetterlo nell’unico posto disponibile cioè nelle cabine dei bagni durante l’intervallo! Siamo nel 2014 e il sesso è ancora tabù, ridicolo! Se non fanno sesso i giovani chi lo deve fare? Comunque lo spione che ha mancato di rispetto ai suoi compagni mi fa schifo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.