Taranto, ragazzo neopatentato sbanda: muore l’amico

Dramma a Taranto. Un ragazzino di soli 16 anni, Giuseppe Manigrasso, ha perso la vita in seguito ad un incidente stradale. Il ragazzo era a bordo con un amico, neopatentato: aveva infatti conseguito la patente di guida da soli due giorni. Il ragazzo alla guida, probabilmente per evitare un cane (gli accertamenti sulla dinamica dell’incidente sono tutt’ora in corso) avrebbe improvvisamente sterzato, perdendo il controllo dell’auto, una Fiat Punto. Erano in tre in quella macchina. Giuseppe Manigrasso è morto, il ragazzo che era alla guida è rimasto ferito nell’incidente ed è stato ricoverato in ospedale. Il terzo amico in macchina con loro, invece,  è rimasto illeso. I fatti sono avvenuti nella sera di venerdì 30 novembre, attorno alle 21:00.Molti testimoni hanno raccontato che l’auto ha improvvisamente sterzato ed è andata a sbattere contro un muretto. Come dicevamo prima, probabilmente la causa dell’incidente potrebbe esser stata un cane che ha improvvisamente attraversato la strada. La Fiat Punto ha letteralmente sfondato il muretto contro cui si è schiantata. Probabilmente, anche l’inesperienza del giovane alla guida, patentato da solo due giorni, ha contribuito al dramma. Ieri mattina Giuseppe Manigrasso non si è presentato a scuola: in quel momento tutti i suoi compagni sono venuti a conoscenza della tragedia. Giuseppe, 16 anni, frequentava la classe quarta dell’Itis Majorana di Martina Franca. Il suo banco è rimasto ieri vuoto, tra il dolore e le lacrime dei compagni di scuola. Sempre ieri, nel pomeriggio, alle 15, nella chiesa di San Francesco d’Assisi si sono celebrati i funerali.

E ieri a Taranto è stata una giornata di dolore anche perché si sono svolti i funerali di Francesco Zaccaria, il 29enne morto improvvisamente a causa del tornado che si è abbattuto sull’Ilva: clicca qui per leggere la notizia dei funerali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.