Angela Celentano, la giornalista Filomena Rorro trattenuta dalla polizia in Messico

Torniamo a parlare della scomparsa misteriosa di Angela Celentano, la bimba sparita nel nulla 16 anni fa dal Monte Faito. Come sappiamo le ricerche per ritrovare Angela, sono adesso indirizzate in Messico. Due anni fa infatti, la famiglia Celentano è entrata in contatto email con una ragazza che dice di chiamarsi Celeste Ruiz, di scrivere dal Messico, e di essere Angela Celentano. La ragazza inviò anche qualche foto alla famiglia: i tratti somatici sembrano proprio essere quelli di Angela. Adesso inquirenti e giornalisti sono in Messico, per cercare di trovare la “piccola”, ormai grande, Angela. E riguarda proprio una giornalista la notizia che stiamo per darvi: una brutta avventura è accaduta a Filomena Rorro, la giornalista Rai della trasmissione I Fatti Vostri. La professionista è stata trattenuta per undici ore nel comando della polizia di Cancun.A rendere nota la vicenda è Ferrandino, il legale della famiglia Celentano. La Rorro si trovava a Cancun, in Messico, proprio per condurre un’inchiesta sulle segnalazioni arrivate dalla città. Questo il racconto dell’avvocato:

«Stava intervistando persone e facendo sopralluoghi in alcune località da noi individuate – racconta il legale – quando è stata circondata da circa sette macchine della polizia locale. Agenti con i mitra in mostra hanno condotto Filomena e il suo operatore nella sede del comando della polizia. Lì sono stati trattenuti per undici ore. Volevano sapere cosa stavano facendo a Cancun e perchè. Poi, grazie all’intervento della Farnesina la situazione si è sbloccata».
«La sensazione – prosegue Ferrandino- è che evidentemente siamo andati vicino alla risoluzione della questione e, quindi, è stata una strategia per allontanare persone che potevano individuare dati ed elementi importanti».

Le ultime notizie sul caso sono disponibili in tempo reale e aggiornate quotidianamente anche su Facebook, cliccando qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.