La storia di Madalina, caduta dal sesto piano: la madre chiede verità

La storia di Madlina arriva da Chi l'ha Visto, ecco le ultime notizie.

Ieri è andata in onda una nuova puntata di Chi l’ha Visto, in prima serata su Rai Tre. Tra i tanti vari casi di cronaca nera affrontati, e tra gli appelli degli scomparsi, Federica Sciarelli  ha raccontato anche il caso di Madalina Pavlov, una ragazza bellissima di soli 21 anni, precipitata e morta dal sesto piano di un palazzo a Reggio Calabria. La storia di Madalina presenza alcune incongruenze: in pochi credono che la ragazza si è suicidata. La prima cosa strana  riguarda il fatto che il condominio dal quale la 21enne è caduta la ragazza non era quello in cui la ragazza viveva: Madlina aveva una chiave, che apriva il terrazzo dello stabile. Perché? La seconda cosa strana è che quando la ragazza precipita, ha indosso solo uno stivale: perché si sarebbe dovuta togliere una scarpa, prima del suicidio? La mamma della ragazza chiede la verità, e lo fa con una lettera, sperando di sbloccare le indagini.La madre chiede a gran voce: «Chi sa qualcosa parli, vi prego». Secondo quello che si apprende, nel suo ultimo giorno di vita la ragazza avrebbe incontrato il suo ex fidanzato, nella pausa pranzo. Madalina dopo averlo salutato avrebbe fatto perdere le sue tracce a tutti, sia al datore di lavoro (lavorava in un bar), che alla sua famiglia. La 21enne è poi stata identificata nella presunta suicida, atterrata su tettuccio di una macchina in via Bruno Buozzi, a Reggio Calabria.

Madalina, da quello che si apprende, aveva con sé un foglietto con su scritto il nome della via, assieme alla chiave che apriva la porta del terrazzo del condominio.  Secondo i legali della Pavlov, inoltre, alcune ferite sul volto della ragazza sono incompatibili con la caduta, avvenuta di schiena. La madre commenta: «Mia figlia aveva appena preso la patente», dice la madre, «Stava per partire per Sidney, per studiare lì. È impossibile che si sia uccisa. Voglio sapere la verità. Aiutatemi a scoprirla».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.