Oscar Pistorius uccide la fidanzata, credeva fosse un ladro

E’ la più tragica delle notizie che poteva arrivarci per il giorno di San valentino: Oscar Pistorius, l’atleta paralimpico, avrebbe ucciso la sua fidanzata sparandogli forse due colpi di pistola nel cuore della notte. La fidanzata era Reeva Steenkamp, una splendida modella trentenne. In base alle prime indiscrezioni si sarebbe trattato di un errore, Pistorius avrebbe scambiato la sua fidanzata per un ladro. In un primo momento non è stato rivelato il nome di chi fosse stato arrestato, ma adesso sembra ormai una certezza, l’atleta è stato arrestato accusato della morte di Reeva Steenkamp. Ma cosa è accaduto, perché una simile tragedia?

Purtroppo non si tratta della trama di un film ma della realtà, un dramma che vede coinvolto uno sportivo che in tanti abbiamo applaudito durante le Olimpiadi.

In base a quanto riportato dai quotidiani sudafricani, la giovane modella sarebbe entrata nella camera da letto del fidanzato tra le 4 e le 5 del mattino, voleva fargli una sorpresa per San Valentino, ma lui si è svegliato di soprassalto e comprensibilmente spaventato avrebbe preso la pistola credendo ci fosse un ladro, poi avrebbe sparato.

Sembra che Reeva Steenkamp sia morta sul colpo. Non si conosco ancora i dettagli, si sa che la polizia dopo avere arrestato Pistorius nella sua abitazione a Pretoria ha sequestrato una pistola di 8 millimetri, la probabile arma dell’omicidio.

Facilmente comprensibile il dramma che sta vivendo in queste ore lo sportivo, immenso il dolore della famiglia Steenkamp.

Su Twitter e Facebook la notizia non poteva non raggiungere tutti, dolore e condoglianze ma anche tanto rispetto per quanto e come accaduto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.