Siracusa: uccide la moglie dopo una lite, poi si spara alla gola

Un altro caso di omicidio- suicidio e, in particolare, di femminicidio. Questa volta la tragedia è successa ad Avola, all’interno delle mura familiari. Moglie e marito litigano, lui reagisce sparandole contro. L’uomo ha sparato alla moglie e poi si è suicidato, sparandosi un colpo alla gola. E’ successo nella sera di ieri ad Avola, in provincia di Siracusa. Dopo aver aperto il fuoco contro la moglie,  ha poi puntato l’arma contro se stesso, sparandosi alla gola. A scatenare l’ira dell’uomo una lite che si stava svolgendo presso l’abitazione della coppia.

Sembra che la coppia valutasse da un po’ di tempo l’ipotesi di separarsi e che fosse in crisi. Ma durante l’ennesima discussione alquanto animata, il marito ha impugnato una pistola e ha sparato contro la donna. Poi, si è suicidato. Dalle prime ricostruzioni degli inquirenti pare che la donna, all’arrivo del marito, stesse stendendo i panni nel balcone, quando improvvisamente l’uomo ha aperto il fuoco contro di lei. La moglie è stata portata d’urgenza all’ospedale subito dopo il colpo, ma è morta durante il trasporto sull’ambulanza. L’uomo, invece, è morto sul colpo. La coppia aveva due figli. E’ assurdo come negli ultimi tempi anche una futile lite possa trasformarsi in tragedia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.