Roma, 21enne omosessuale si suicida: scrive una lettera dove si dichiara

E’ tragedia a Roma. Si è suicidato lanciandosi dall’undicesimo piano di un palazzo in via Casilina. La tragedia si è consumata a Roma. Il giovane 21enne, Simone D., di 21 anni, si è tolto la vita, ma prima ha lasciato scritta una lettera in cui dichiarava di essere omosessuale. Il giovane ha lasciato una lettera dove si è dichiarato omosessuale. Il 21enne era uno studente universitario e viveva con la famiglia, ma non abitava nello stabile in cui si è tolto la vita. I genitori sono ancora sotto choc, non erano affatto a conoscenza del suo tormento.
Quello di Simone è il terzo caso in 12 mesi a Roma di suicidio dovuto all’omofobia. A tal proposito, infatti, giorno 30 avrà luogo una manifestazione di protesta. Simone nella lettera lasciata scritta prima di morire avrebbe scritto: “L’Italia è un Paese libero ma esiste l’omofobia e chi ha questi atteggiamenti deve fare i conti con la propria coscienza“.
I genitori del 21enne omosessuale, distrutti dal dolore, affermano di non aver mai saputo del pensiero che tormentava il figlio: “Non sapevamo che nostro figlio potesse essere omosessuale, né di questo suo disagio nei confronti dell’omofobia”. I genitori del ragazzo, inoltre, hanno aggiunto che Simone non aveva problemi con nessuno. In merito alla vicenda del suicidio di Simone, Zingaretti, presidente della Regione Lazio, ha espresso il suo pensiero sul suo profilo Facebook:”Un altro suicidio di un ragazzo gay di 21 anni a Roma. Quello dell’omofobia è un dramma straziante a cui dobbiamo porre fine, lo dobbiamo a tutti i giovani e a tutte le famiglie perché è inaccettabile che simili drammi succedano ancora”.

Ma quello di Simone, giovane ragazzo omosessuale che decide di togliersi la vita, purtroppo, non è il primo caso. Lo scorso novembre infatti, un 15enne studente del liceo scientifico Cavour si era suicidato legandosi una sciarpa al collo dentro casa. Questa estate, invece, era toccato a un 14enne gettatosi dal terrazzo condominiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.