Lazio, nei ristoranti della costa si mangia carne di delfino (VIDEO)

Le Iene colpiscono ancora, e fanno venire a galla che nei ristoranti della costa del Lazio si mangia carne di delfino, in maniera del tutto illegale. Il servizio è firmato Giulio Golia. Il commercio e il consumo della carne di delfino sono illegali, eppure in un ristorante della costa laziale viene servito come piatto principale. Lo dimostrano delle riprese effettuate nel ristorante in questione tramite una telecamera nascosta. Il delfino viene chiesto tramite la parola d’ordine “black“. Ed ecco arrivare il delfino nel piatto.

Ma non finisce qui, perché oltre a servirlo a tavola, è possibile anche acquistarlo per portarlo a casa. I clienti chiedono al ristoratore di comprare carne di delfino, e ne viene venduto mezzo chilo. L’uomo ha la carne nascosta in casa sua e dà anche preziose indicazioni su dove sia possibile trovare quello migliore, ovvero a Camogli, sulla costa ligure.

Coloro che pescano il delfino dicono che avvenga accidentalmente, perché l’animale rimane impigliato nella rete. Ma la morte di questi animali andrebbe denunciata alla Capitaneria di Porto, così come previsto dalle leggi internazionali. Nel video però si sente chiaramente che, se il delfino non è morto, “gli viene data una mazzata in testa“.

E così vengono analizzate le carni di delfino vendute, che non lasciano spazio a dubbi: il Dna rivela che si tratta proprio di questo animale. Giulio Golia si reca quindi sia dal pescatore che dal ristoratore per chiedere spiegazioni sull’accaduto, ma entrambi negano l’evidenza, sostenendo che non si tratterebbe di carne di delfino. Insomma siamo di fronte ad un vero e proprio commercio e consumo illegale di delfino, il cui filetto sembra essere rinomato per la sua bontà.

Per vedere il video clicca qui

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.