Google lancia la carta di debito: si può usare ovunque ma non in Italia

Arriva la carta di debito di Google associata al circuito MasterCard: si potrà utilizzare ovunque. In Italia il servizio non è ancora disponibile

Google non si dà tregua e sembra voler coprire ogni tipo di servizio. E così ora lancia la carta di debito che si può usare ovunque ma che al momento non è disponibile ancora in Italia. La carta di debito di Google è associata al circuito MasterCard, e proprio per questo può essere utilizzata sia online, per gli acquisti in rete, sia nei normali negozi. Inoltre si può prelevare dai bancomat ed è possibile inviare denaro. L’aspetto positivo è che non avverrà alcun prelievo di tasse.

Il lancio della carta di debito da parte di Google arriva a seguito di Wallet, il portafoglio elettronico. Con esso l’azienda era entrata a far parte del mercato dei pagamenti nel 2011. Da quel momento in poi il progetto è stato perfezionato, sia per quel che concerne i circuiti di transazione supportati, sia per quel che riguarda il numero di device compatibili. Il problema di fondo è che non tutti gli esercizi sono predisposti all’accettazione di transazioni di questo tipo. Ed ora Google, che da sempre non si dà mai per vinta, lancia la carta di debito associata al circuito MasterCard, il cui utilizzo è consentito praticamente ovunque. Google prova dunque l’ascesa in un mercato che vede già tanta concorrenza, e lo fa non prelevando tasse, a differenza di altre carte sia di debito che di credito. La carta di Google può essere ottenuta facilmente prenotandola online, e arriverà entro una quindicina di giorni.

Purtroppo in Italia tale servizio ancora non è disponibile, e non si sa quando sarà invece possibile usufruirne. Sicuramente Google penserà anche al Belpaese, che non può di certo rimanere al di fuori di questa novità.

L’azienda Google continua così ad espandere il suo mercato e i servizi offerti agli utenti, e questa volta lo fa con la carta di debito. Che ne pensate?

One response to “Google lancia la carta di debito: si può usare ovunque ma non in Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.