Previsioni meteo: arriva la tempesta di Natale, ecco quali sono le zone colpite

Le previsioni meteo per questo Natale non sono buone: è in arrivo una tempesta. Scopriamo quali sono le zone colpite. Una vera e propria tempesta di Natale, provocata da un Ciclone Atlantico è attesa dopo un lunedì senza sole. Leggera pioggia in aumento al nordovest, Sardegna e Alpi. Il tempo peggiorerà al nordovest per la vigilia di Natale con neve e nubifragi che coinvolgeranno diversi luoghi della nostra nazione. Una perturbazione colpirà tutte le regioni tra Natale e Santo Stefano, i maggiori nubifragi sono previsti su Liguria e Piemonte. Le previsioni meteo danno neve alta fino a un metro oltre gli 800-1000 metri sulle Alpi, temporali al Centro-Sud e sulle isole, vento di scirocco fino a 90km/h su Ionio e Adriatico e infine record dell’acqua alta a Venezia. Queste sono le zone colpite. Nello specifico vediamo quali sono i luoghi interessati. I temporali più violenti colpiranno, nella mattinata di giovedì, il Lazio e la Campania, mentre nevicate interesseranno Alpi e Prealpi del Veneto e del Friuli-Venezia Giulia. Ci saranno forti venti, mentre i mari saranno molto mossi o agitati. Le temperature caleranno solo a Santo Stefano, per poi tornare nelle medie del periodo i giorni seguenti. Il fine settimana sarà nuvoloso al Centro-Nord con piogge su Liguria, Versilia, Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli-Venezia Giulia. Più sole al Centro-sud con il clima che sarà comunque mite. Le previsioni meteo indicano che tra Natale e Santo Stefano una tempesta colpirà diverse zone. Non solo: l’inverno è appena iniziato, ma il freddo vero arriverà tra gennaio e febbraio. Dunque, abbiamo visto quali sono le zone colpite dal maltempo e a quanto pare per queste feste è meglio restare a casa, in famiglia. Non sarà risparmiata praticamente nessuna regione italiana e sarà quindi meglio evitare di mettersi in viaggio per lunghe tratte. Se sarà proprio necessario viaggare, meglio usare tutte le precauzioni del caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.