Salerno, tampona auto ex moglie e la minaccia con un coltello

Paura nella provincia di Salerno, dove un uomo ha tamponato l'automobile della ex moglie per poi minacciarla con un coltello. Voleva che tornassero insieme

L’ennesimo episodio di violenza sulle donne si è consumato nella provincia di Salerno, a Giffoni Valle Piana. Un uomo ha tamponato l’auto della ex moglie per poi minacciarla con un coltello perché non accettava la separazione. Tanta la paura per la donna, una 40enne di origini ucraine. Il marito non riusciva a rassegnarsi all’interruzione del matrimonio, e ha tentato in tutti i modi di riconciliarsi con la sua ex moglie.

Nel tardo pomeriggio di ieri, verso le ore 18.00, la donna era a bordo della sua auto. Aveva appena finito di lavorare presso un bar di Giffoni Valle Piana (Salerno), quando tornando a casa è stata tamponata dall’ex marito che l’aveva seguita dall’uscita dal lavoro. Ha pigiato sull’acceleratore, ha tamponato l’automobile della ex moglie facendola andare fuori strada, impedendole di continuare per la sua strada. A quel punto è sceso dalla sua vettura e l’ha minacciata con un coltello, dicendole di tornare insieme a lui. L’ex moglie è rimasta ferma in auto, carica di paura per ciò che stava avvenendo di fronte ai suoi occhi. L’ex marito le ha poi puntato un coltello sul fianco. Fortunatamente però la 40enne è riuscita a contattare i Carabinieri, e una pattuglia ha raggiunto il luogo in cui si stavano svolgendo i fatti. Infatti si era accorta di essere seguita dal marito. I Carabinieri sono riusciti a fermare l’ex marito, che aveva ancora tra le mani il coltello con cui stava minacciando la ex moglie. L’uomo è stato arrestato, e fortunatamente la ex moglie ha riportato solo una lieve ferita ad una mano.

Si tratta dell’ennesimo episodio di violenza ai danni delle donne, da parte di mariti che non accettano di perdere quella che considerano una loro proprietà. Fortunatamente la telefonata della donna ai Carabinieri ha scongiurato il peggio. Purtroppo però episodi del genere sono all’ordine del giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.