Casalnuovo, si uccide dopo aver ricevuto una multa di 2000 euro


E’ accaduto a Casalnuovo: un commerciante ha ricevuto una multa di 2.000 euro, una cifra davvero insostenibile in questi tempi di crisi. E’ stato così che l’uomo ha deciso di togliersi la vita.

In questi tempi di crisi sono sempre più gli imprenditori che si trovano in serie difficoltà ad arrivare alla fine del mese per colpa sia degli incassi in costante discesa, sia delle tasse che ogni giorno sembrano aumentare di più. E cadere in una spirale depressiva diventa più facile di quel che si pensa.

L’ultima vittima di questa crisi economica è Eduardo De Falco, il titolare di un panificio e pizzetteria situato a Casalnuovo, in provincia di Napoli. Qualche giorno fa l’uomo aveva ricevuto una multa di ben 2.000 euro a causa di alcune irregolarità che erano trapelate durante una recente analisi da parte dell’ispettorato del lavoro.

Colto dallo sconforto più estremo, l’uomo ha deciso di togliersi la vita sotto casa, all’interno della propria auto, dove si è lasciato morire respirando il monossido di carbonio del tubo di scappamento della sua vettura.

La vicenda ha sconvolto non solo gli amici e i familiari dell’uomo, ma anche i commercianti della zona, che sono ancora increduli nei confronti della notizia e che hanno spiegato come la situazione sia diventata davvero insostenibile e nessuno di loro sia più in grado di andare avanti.

Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close