Reggio Emilia: picchiata e violentata per ore dal ragazzo che voleva lasciare

Una ragazza di venti anni di Reggio Emilia è stata picchiata e stuprata dal suo fidanzato. L'ha punita per ore perché voleva lasciarlo

Purtroppo ci ritroviamo a raccontare di un altro assurdo caso di violenza verso le donne. Questa volta è accaduto a Reggio Emilia e la vittima è una giovane ragazza picchiata e stuprata dal suo fidanzato, dall’uomo che diceva di amarla e che lei voleva lasciare.

Tre ore di incredibile violenza, ore interminabili per una ragazza di 20 anni che aveva deciso di lasciare il suo fidanzato, un 24enne che non ha retto l’affronto.

Lei aveva deciso di farla finita, per comunicarglielo è andata a casa sua inconsapevole della drammatica vendetta che l’attendeva.

Un amore finito ma un incubo durato per ore per la giovane reggiana.

Accecato dall’ira il ragazzo l’ha picchiata, le ha addirittura tirato addosso un mobile, le ha staccato ciocche di capelli con una violenza assurda. Ma non era soddisfatto, doveva punirla fino in fondo per quella decisione. L’ha spogliata e l’ha violentata.

Tre ore è durato l’incubo si questa ragazza. Per fortuna poi è riuscita a liberarsi. E’ fuggita e ha dato l’allarme, ha chiesto aiuto ai carabinieri di Guastalla.

Il ragazzo è stato arrestato e possiamo solo sperare che la punizione per lui sia giusta davvero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.