Il 27 maggio 2014 uscirà Watch Dogs, ecco la recensione di uno dei videogiochi più attesi

Il 27 maggio 2014 uscirà uno dei videogiochi più attesi dell’anno. Si tratta di Watch Dogs, che uscirà per tutte le principali piattaforme. Vediamo la recensione del videogame. Previsto per Xbox360, Ps3, Ps4, Pc, Wii, Xbox One e pc, Watch Dogs è forse la prima vera killer application di queste console nex generation. Sebbene esca per ogni piattaforma, risulta sicuramente un incentivo non da poco poter godere di questo videogame approfittando della grafica di Ps4 o Xbox One. Il gioco è stato sviluppato da Ubisoft Montreal in collaborazione con Reflections. Si tratta di un action game open world nel quale il protagonista, l’hacker Aiden Pearce, sfrutta la sua capacità d’accesso a ogni sistema elettronico presente a Chicago sfruttando l’intera metropoli. Il gioco è ambientato in un futuro prossimo. Veniamo alla recensione di uno dei giochi più attesi dell’anno. Il 27 maggio 2014 è la data attesa da tutti i videogiocatori e data la qualità del titolo, l’attesa non risulterà vana. La grafica mostra tutte le potenzialità delle nuove console, e la trama – che ricorda in parte il telefilm Person of interest – sembra godibile e mixa intrecci tecnologici, polizieschi e action. La giocabilità risulta molto accurata e il suo punto forte è la longevità. Non tutti i game in open world riescono a sfruttare del tutto questa componente, ma Watch Dogs ci riesce in pieno. Il creative director del videogame, Jonathan Morin, ha spiegato su Twitter che la sola campagna in single player di Watch dogs durerà tra le 35 e le 40 ore. E stiamo parlando della sola campagna principale, senza missioni secondarie. Se invece volessimo completare tutte le quest secondarie, la durata del gioco aumenta quasi del triplo: per finirlo interamente sono necessarie circa 100 ore di gioco. Inoltre, un’ottima componente social permetterà di interferire con le partite dei propri amici, rendendo le cose più difficili. Insomma, il 27 maggio 2014 uscirà uno dei videogiochi più attesi dell’anno e, come mostrato anche dalla recensione, è uno dei primi capolavori next generation.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.