Adesso è ufficiale: Conte nuovo allenatore dell’Italia, ecco le prime parole

Adesso è finalmente ufficiale: Antonio Conte è il nuovo allenatore dell’Italia. Leggiamo quali sono state le sue prime parole da neo C.T. della nazionale. Prime di parlare, il nuovo selezionatore tecnico è stato presentato dal neo presidente F.I.G.C., Carlo Tavecchio. Lo ha presentato definendolo come il miglior allenatore d’Europa. Lo ha voluto perché lo ha definito un condottiero. La conferenza stampa è iniziata subito fugando due dubbi. Il primo è stato quello di apporre la firma ufficiale sul contratto biennale (estendibile in caso di qualificazione e bella figura agli europei 2016 in Francia), il secondo è quello stato legato agli sponsor.

Ironia sull’addio del tecnico alla Juventus – LEGGI QUI

Gran parte del compenso dell’ex tecnico della Juventus è stato pagato dalla Puma, sponsor tecnico della nazionale. Tale sponsor ha tra gli assistiti importanti giocatori nel giro azzurro e il timore è che ci possa essere una prevaricazione nel suo ruolo, convincendo il nuovo allenatore dell’Italia a convocare determinati giocatori a scapito di altri. Tavecchio ci ha tenuto a precisare che, nonostante l’attenzione per lo sponsor da parte della federazione, non ci saranno alcune ingerenze di tipo tecnico.

La prova costume di Conte e consorte – LEGGI QUI

Antonio Conte avrà la sua totale indipendenza, così come richiesto. Ecco le sue prime parole da nuovo allenatore della nazionale di calcio. Innanzitutto, il nuovo C.T. si è dichiarato emozionato di ricoprire questo ruolo, contento e orgoglioso che la federazione abbia pensato a lui. Ha tenuto a salutare l’ex allenatore azzurro, Cesare Prandelli. Ha inoltre salutato e aperto le porte ad Arrigo Sacchi, che per anni ha svolto un importante lavoro con i giovani. Ha spiegato che era sua intnezione andare in giro ad aggiornarsi, ma quando ha ricevuto la chiamata di Tavecchio ha preso subito seriamente in considerazione la sua proposta. Dal punto di vista tecnico, il nuovo allenatore ha spiegato che la sua prima intenzione sarà quella di trasformare l’Italia in una squadra. Ama le sfide e senza dubbio questa è quella più difficile che dovrà affrontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.