Sciopero Generale 6 maggio 2011, fermi i trasporti pubblici

Quello che ci attende domani 6 maggio 2011 sarà l’ennesimo venerdì di sciopero. Domani per lo sciopero generale indetto dalla CGIL non solo i trasporti pubblici ( quindi tutti i mezzi dai bus ai tram passando per metropolitana e treni) aderiranno ma anche gli altri lavoratori. Il disagio però come sempre avviene in questi casi sarà soprattutto per le persone che a lavoro dovranno andarci. Potranno mettere da parte la speranza di arrivare sul posto di lavoro con i mezzi: Roma, Milano, Torino, Firenze e Bologna ma anche molte altre grandi città aderiranno a questo sciopero generale. Ma come abbiamo già detto lo sciopero di domani coinvolgerà anche il pubblico impiego da nord a sud, isole comprese. Vediamo di capire meglio gli orari  e i vari disagi che ci potrebbero essere.

Partiamo dai lavoratori del pubblico impiego. In tutta Italia incroceranno le bracciacome si suol dire in questi casi  oltre tre milioni di dipendenti. Parliamo di  insegnanti, personale ospedaliero, personale del  ministero e dipendenti degli enti locali. Lasciate quindi da parte la voglia di andare a pagare una bolletta alla posta e non recatevi neppure in banca perchè anche lì molto probabilmente non troverete nessuno.

Lo sciopero dei trasporti invece dovrebbe essere di sole 4 ore. Questo è quello che si legge sul sito dell’Ansa:

Trasporto aereo: i dipendenti  si fermeranno dalle 10 alle 14.

Trasporto Ferroviario: il personale ferroviario dalle 14 alle 18.

Lavoratori del Gtt linee urbane si fermeranno dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. Per le linee suurbane invece lo sciopero inizierà alle  10,30 e si sospenderà alle 14,30, riprenderà poi  dalle 17,30 alle 21,30.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.