Beppe Grillo querelato dopo Annozero per le sue dichiarazioni

Beppe Grillo dopo Annozero si becca una bella querela. Vediamo cosa è successo.

Ogni puntata del  programma di Santoro “Annozero”, arreca puntualmente una battaglia legale, possono variare i protagonisti, ma la scena che si presenta è sempre la stessa: una bella querela per chi afferma dichiarazioni diffamanti. Questo è quello che è successo a Beppe Grillo dopo aver dichiarato  al celebre programma “ex Rai”, la lista dei deputati responsabili di aver fatto fallire con la loro “assenza” in aula durante la giornata decicata alla decisione sul voto,  la mozione per accorpare il voto sul referendum a quello amministrativo.

Sono state abbastanza forti le parole di Grillo che si è mostrato molto innervosito persino verso i deputati del Pd che sono stati assenti in quel giorno, che secondo il comico genovese era di grande importanza, dato che il mancato accorporamente sarebbe costato alle tasche dei cittadini migliaia di euro.

A queste dichiarazioni, la deputata del Pd Cinzia Capano non ci stà e decide di preparare una bella querela per il comico genovese. Le motivazioni le rende note nella sua pagina di Facebook, in cui afferma che la sua assenza sarebbe stata legata ad un grave motivo di salute che l’avrebbe costretta al ricovero d’urgenza presso l’ Ospedale San Giovanni di Roma.

Che la deputata del Pd abbia avuto i suoi problemi non si discute, ma l’ira di Grillo è da comprendere se si pensa a questa casta politica di oggi che è sempre più pagata, tra stipendi, auto e vitalizi, si assentano proprio nelle giornate più importanti che riguardano noi cittadini. E’ da comprendere se quest’ira mostrata da Grillo, sarebbe venuta fuori anche se avessero dato la parola ad un semplice cittadino, che come tutti è stanco di vedere questa classe politica troppo spesso “irresponsabile”.

5 responses to “Beppe Grillo querelato dopo Annozero per le sue dichiarazioni

  1. grillo querelato.per forza e’ l’unico in questo paese che dice le cose come stanno.1.10.100.1000 grillo…………….

  2. Anche io ho creato un manifestino da far girare su facebook, dove c’è il volto e il nome di Cinzia Capano, la quale non si è pesentato al voto per l’accorpamento dei Referendum alle amministrative.Chi sà forse La capano vorra querelare anche me?

  3. Già ragazzi sono d’accordo con voi tutti!!! E’ assurdo se ci si mette anche questa televisione, dove in Rai chi dice cose davvero importanti per noi, viene mandato a casa e intanto di dobbiamo assorbire quelle cavolate di programmi di Mediaset! Assurdo…

  4. Chissà perchè l’unica che ha querelato ha una buona giustificazione.. Gli altri?
    Forse sono troppo buoni x fare una querela, hahahahahhahahahhahaha!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.