Eclissi lunare: stasera la Luna diventa rossa ma non solo

Secondo gli astronomi, il perido estivo risulta il momento migliore per osservare il cielo. E se stasera tutti potremmo vedere la straordinaria eclissi lunare che vedrà la luna tingersi di un bellissimo rosso, gli appuntamenti interstellari comunque non si fermano qui.

Infatti, dal sud al nord del Paese, i principali planetari italiani organizzano numerose proiezioni e incontri per un pubblico adulto e piccino, illuminati dalla luce della Via Lattea. Nel contesto si avrà modo di ascoltare leggende o rispondere a domande sulle costellazioni sotto una volta celeste più che luminosa. Gli appuntamenti saranno mantenuti anche in caso di maltempo.

Purtroppo nelle nostre città riesce quasi impossibile vedere totalmente la volta celeste e i relativi astri, a causa dell’inquinamento luminoso che nasconde persino la via lattea. Infatti in città è visibile appena il 4 per cento degli astri. Ma i nostri intrepidi astronomi e non, possono comunque esplorare il cielo all’interno dei planetari, presenti in tutta la penisola. Di seguito stiliamo un calendario degli appuntamenti del mese di giugno per osservare stelle, pianeti e corpi celesti nei diversi planetari italiani.

A Roma l’astronomia si veste da gioco, e i più piccini potranno passeggiare su Marte o su altri astri, tramite
la “macchina dello spazio e del tempo”. Ad accompagnarli ci sarà il simpatico Dottor Stellarium, con Il giro del mondo in 30 minuti. Inoltre per chi conosce già qualcosa di astronomia, ci saranno le domande, alle quali rispondere, di Gianluca Masi, che sfida gli aspiranti Galileo a Indovina la stella! Inoltre si può visitare il Museo Astronomico.
L’appuntamento di Milano invece, dove nel 1930 è nato il primo planetario italiano (ovvero lo strumento ottico che proietta le stelle sulla volta della struttura), è nel tempietto circolare della struttura, dove si possono osservare tempeste di meteoriti e stelle cadenti oltre che imparare a scovare nel cielo le costellazioni estive, come quella del Cancro e della Lira (sabato 18 giugno, alle 15 e alle 16.30, Mauro Arpino racconta le sue Notti d’estate), e le leggende degli antichi che per primi hanno “unito i puntini” e posto in cielo eroi e principesse (sabato 25 giugno, alle 15 e alle 16.30, Astri e leggende del cielo spiegate da Massimo Mogi Vicentini).
A Venezia, tra un calle e un’onda marina, si osserva l’eclisse totale di luna. Oggi, 15 giugno la terra si posizionerà tra il sole e il proprio satellite, oscurandone così l’unica faccia visibile. E se il cielo è annuvolato,  al planetario del Lido, nel parco di Lungomare d’Annunzio, vedrete comunque tutti i segreti di questo fenomeno (appuntamento alle 18, ingresso gratuito).

A partire dalle 19.30 occhi sulla luna anche a Perugia, tra osservazioni guidate del cielo accompagnate dalle parole dei poeti. Ma a Padova c’è un vero e proprio Luna Party, con eclisse riprodotta dal planetario, musica jazz e, per i grandi, brindisi a base di prosecco.
Il prossimo 21 giugno a Torino, si festeggia il solstizio d’estate e come in un cartone animato,
indossando casco e tuta spaziale, a bordo di una navicella, si potrè viaggiare: “Verso l’infinito e oltre”, come dice il mitico Buzz Lightyear di Toy Story.

A Caserta invece, nel giorno più lungo dell’anno lo sguardo è rivolto al cielo, artificiale, sopra la città, sede del primo planetario interamente digitale del centro-sud. Nell’universo proiettato all’interno della cupola, scienziati gasliniani e folli karliniani, i due popoli che abitano la luna, si sfidano alla conquista della Terra: un cartone animato in 3D che divertirà grandi e piccini.
Ma se proprio non volete rinunciare a guardare il cielo dal vivo, potrete recarvi in gita nel “paese delle stelle”, a Roccapalumba, a una sessantina di km da Palermo. Qui sorge l’Osservatorio Astronomico di Pizzo Suaro, con il suo potente telescopio newtoniano e, in caso di brutto tempo, un planetario con elioplanetografo (in grado di simulare il movimento dei pianeti attorno al sole). A Brembate di Sopra, nelle vicinanze di Bergamo, c’è il parco astronomico La Torre del Sole, con l’enorme telescopio posto a 28 metri d’altezza: attraverso le sue lenti dotate di filtri di giorno si può osservare il sole, mentre dopo il tramonto si organizzano serate al chiaro di luna per famiglie. Interessanti anche i pomeriggi per bambini tra giochi, favole e astronomia.

One response to “Eclissi lunare: stasera la Luna diventa rossa ma non solo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.