Tracce maturità 2011, Andy Warhol: analizziamo il concetto di fama nella nostra epoca

Tra le tracce degli esami di maturità del 2011, è uscito, a grande sorpresa, anche Andy Warhol, icona della pop art. Warhol è stato collocato nella tipologia D, dunque nel tema di attualità. Secondo le ultime notizie, al candidato viene chiesto di parlare del concetto di fama nell’epoca che viviamo partendo dalla celebre frase di Warhol: “Nel futuro ognuno sarà famoso al mondo per almeno 15 minuti“. Analizzando la frase e guardandoci attorno, sia dal punto di vista dei media tradizionali come la tv che dal punto di vista innovativo, sembrerebbe che il buon Andy ci aveva visto molto lungo. Infatti, nell’epoca in cui viviamo 15 minuti di notorietà non si negano proprio a nessuno. Andiamo a vedere insieme quali potrebbero essere le considerazioni da fare in merito all’argomento.Nell’epoca in cui viviamo siamo circondati da star della tv che godono del loro momento di gloria per un tempo breve, per poi finire nel dimenticatoio. E’ il caso dei moltissimi ragazzi che popolano i reality e i talent più seguiti: dal Grande Fratello ad Amici di Maria De Filippi. Il pubblico nutre un grande amore nei loro confronti ma solo per un limitato periodo di tempo. Nell’edizione seguente ci saranno altri concorrenti, nuovi personaggi da seguire e amare, dimenticando i nomi e le facce dei ragazzi delle edizioni precedenti. Inoltre, il concetto di notorietà concessa a tutti potrebbe anche collegarsi ai nuovi media: con internet chiunque può diventare una star. Basti pensare ai casi di video virali diffusi su Facebook e altri social network dove alcune ragazze si improvvisano cantanti o ballerine. Youtube è la televisione del terzo millennio, che non nega a nessuno 15 minuti ( e anche più ) di notorietà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.