Rosy Mauro a Porta a Porta: “non mi dimetto”

Nella puntata del 10 aprile 2012 di Porta a Porta è stata ospite Rosy Mauro, senatrice della Lega Nord e vice presidente vicario del Senato. L’inchiesta sulla Lega Nord la vede tra i protagonisti: lei non ama la tv ma questa volta ha deciso di accettare l’invito di Bruno Vespa perchè vuole dire la sua su quello che è realmente successo. Ha passato dei giorni infernali e ci tiene a spiegare, per quello che può, la sua posizione. Una delle cose che intuiamo sin dall’inizio è che Rosy Mauro, almeno per ora, non ha nessuna intenzione di dimettersi. Bruno Vespa ha preparato un bel grafico con tutte le accuse che vengono fatte alla senatrice e lei per ogni punto ha la sua spiegazione.

Ci dice ad esempio che non ha mai ricevuto nessuna laurea nè in Italia nè all’estero. E tutto questo è facilmente dimostrabile: se non è laureata non si può inventare dall’oggi al domani un foglio di carta neppure se è stato comprato. Ci parla del suo presunto fidanzato che avrebbe ricevuto delle raccomandazioni: spiega che per prima cosa lei e il signore in questione non hanno nessun tipo di relazione, che lui non è in cassa integrazione ma che è il capo della sua scorta.

Bruno Vespa le chiede anche come mai conoscendo così bene Bossi non gli abbia mai fatto notare che magari i suoi figli potevano comportarsi in modo diverso. La Mauro si difende dicendo che non poteva sapere quali fossero le abitudini economiche di Renzo e Riccardo.

Vi lasciamo al video della puntata di Porta a Porta del 10 aprile 2012 in cui è stata protagonista Rosy Mauro.

Rosy Mauro a Porta a Porta-Video ( clicca su per vederlo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.