Terremoto Cosenza con scosse a ripetizione il 3 agosto 2015: ultimi aggiornamenti


Un vero e proprio sciame sismico sta coinvolgendo da questa mattina la Calabria: sono sei, fino ad ora, le scosse di terremoto avvertite soprattutto nella provincia di Cosenza, dove i cittadini sono preoccupati e stanno occupando le strade per non rimanere nelle abitazioni. La paura e tanta e le ultime notizie che arrivano dalla provincia di Cosenza non fanno sperare che lo sciame stia per terminare. La scossa più forte del terremoto di oggi in provincia di Cosenza è stata di magnitudo 4.1, si è registrata questa mattina intorno alle 9.30 nel cuore della Sila ed è stata avvertita in tutta la Calabria. A questa scossa ne sono seguite altre cinque, di minore intensità, che hanno colpito in particolar modo la zona di Cosenza.

TERREMOTO COSENZA 3 AGOSTO 2015: GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

Per il momento, e per fortuna, non sembrano esserci danni gravi ad abitazioni o persone, fatto sta che la paura è tanta e la gente è ancora per strada, preoccupata. La scossa delle 9.30 è stata sentita in tutta la Calabria ed alcuni testimoni hanno raccontato ai media locali di avere tremato per qualche lunghissimo secondo prima che la situazione si stabilizzasse.


L’epicentro del terremoto, secondo quanto rilevato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, è stato registrato tra le province di Cosenza e di Catanzaro e ha riguardato soprattutto comuni di Rogliano e Soveria Mannelli. Di magnitudo 4.1, la scossa ha fatto registrare un profondità di 26 chilometri. Come dicevamo, per il momento non sembrano essere stati registrati gravi danni anche se moltissime sono state le telefonate ricevute dal centralino dei Vigili del Fuoco da parte dei cittadini calabresi che, impauriti dallo sciame sismico, chiedevano informazioni.

A GENNAIO, COLPITA DA SCIAME SISMICO L’EMILIA ROMAGNA

L’ultima scossa è stata registrata intorno alle 9.57 e per il momento la situazione sembra essere sotto controllo: i cittadini di Cosenza, la provincia più colpita tra quelle calabresi, si augurano quindi che il peggio sia passato e che la situazione possa tornare alla stabilità. Certamente rimane la preoccupazione ma, stando a sentire gli esperti, tutto pare essere sotto controllo e per le prossime ore non dovrebbero esserci altre brutte sorprese.


Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close