Weekend drammatico al mare e in montagna: 4 vittime, 2 bambini

Un weekend drammatico al mare e in montagna: quattro le vittime registrate, due delle quali bambini. In Valtellina un bimbo di cinque anni ha perso la vita cadendo in un canalone: stava facendo una escursione con la famiglia, si è sporto lungo un sentiero per salutare alcuni amici che aveva visto da lontano ed è precipitato. Per lui non c’è stato purtroppo niente da fare.

Stesso destino atroce per un bimbo di dieci anni che è invece morto al largo della costa catanese, mentre si trovava in spiaggia con i genitori che per un attimo si sono distratti. Stava giocando in riva con il secchiello ma mamma e papà lo hanno perso di vista, lanciando subito l’allarme credendo si fosse allontanato e perso tra i bagnanti.

E invece dopo un quarto d’ora circa, il corpo privo di vita del bambino è stato ritrovato in acqua dai genitori: ancora da chiarire la dinamica dell’incidente, probabilmente il bimbo è entrato in mare perdendo l’equilibrio e annegando. Ma la lista delle vittime del fine settimana che si è appena concluso non è purtroppo terminata. Ad Aosta, c’è da registrare la morte di un escursionista di 77 anni, Lodovico Ricci, originario di Genova, che ha perso la vita al Col du Petit Ferret, sopra Courmayeur, : stava percorrendo un sentiero a circa 2500 metri di altezza, ha perso l’equilibrio ed è caduto nel vuoto. Per lui non cè stato niente da fare.

CALASETTA, BIMBO DI 5 ANNI MORTO ANNEGATO IN PISCINA: IL PALLONE GLI ERA CADUTO IN ACQUA

L’ultima vittima del fine settimana è una donna, morta a causa di un malore mentre si trovava in spiaggia a Cala Piccola di Monte Argentario, in provincia di Grosseto. Sul posto sono subito arrivati i soccorritori che però non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Si tratta del settimo decesso registrato solo nel mese di luglio sul lungomare toscano: un record decisamente negativo…

One response to “Weekend drammatico al mare e in montagna: 4 vittime, 2 bambini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.