Michele Misseri torna a parlare in tv e conferma la sua colpevolezza: chiedo perdono a Sabrina e Cosima

Michele Misseri torna a parlare in tv e lo fa in una intervista per Pomeriggio Cinque in onda il 1 maggio 2016: si dice ancora una volta colpevole. Ecco le sue dichiarazioni

Michele Misseri torna a parlare in tv e lo fa rilasciando una interviste tra le lacrime alla giornalista di Pomeriggio Cinque che la scorsa settimana si era beccata invece ad Avetrana, una secchiata d’acqua. Questa volta Michele invece sceglie di parlare e si sfoga con la giornalista ribadendo la sua colpevolezza: “Sono stato io a uccidere Sarah, quello che è successo quel giorno lo so solo io, lo sa anche Gesù che da lassù mi guarda e sa quello che è successo. Sabrina e Cosima sono innocenti e sono in carcere perchè i giudici non mi credono.” Sono queste le parole di Michele Misseri che sostiene quindi la sua ultima tesi, quello che lo vuole assassino della piccola Sarah Scazzi uccisa in un afoso pomeriggio d’estate nel 2010.

Michele parla di come sia stato difficile stare a casa da solo in questo periodo con la consapevolezza di essere colpevole mentre in carcere ci sono sua figlia, una ragazza giovanissima e sua moglie. “Io chiedo perdono a mia figlia e a mia moglie ma secondo me arriverà la verità e poi ci sarà tempo per tornare a casa. Sono stato io, loro sono innocenti. In questi sei anni mia figlia non mi ha voluto vedere. Io la vedo solo in aula, è molto magra, è cambiata davvero tanto.

Il primo giugno ci sarà una udienza che vedrà in aula sia Michele che Ivano Russo. La giornalista chiede che cosa ne pensa del fatto che in una intercettazione sembra che ci sia dell’altro in merito al giorno dell’omicidio di Sarah. Ivano Russo era nella villetta di Via Deledda? Michele commenta così: “Sono stato io, Ivano non c’era, i giudici decideranno cosa fare io non posso dire nulla in merito”. Questo il commento di Michele che tra le lacrime conferma di essere il solo assassino di Sarah ma come fa notare giustamente, ancora una volta la conduttrice, prima di chiedere perdono a Sabrina, forse si dovrebbe chiedere perdono a Sarah, la vera vittima di questa vicenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.