Modena, svaligiata villa dello chef Bottura: moglie e figlio erano a letto

rapina in casa dello chef massimo bottura

La casa dello chef Massimo Bottura a Modena è stata svaligiata. Le ultime notizie rivelano che i ladri sono entrati nell’abitazione quando la moglie e il figlio del noto cuoco erano già a letto. Il tutto è accaduto la scorsa notte. Sul posto è intervenuta la polizia per i sopralluoghi. Sappiamo che ancora è da definire l’entità del colpo. Durante la rapina, Bottura non era in casa per impegni di lavoro. Il figlio del celebre chef ha visto i due ladri in azione, ma ha preferito restare immobile per non causare reazioni violente.

MODENA, I LADRI ENTRANO IN CASA DELLO CHEF MASSIMO BOTTURA ULTIME NOTIZIE: IL FIGLIO HA VISTO I MALVIVENTI IN AZIONE, LE DINAMICHE ANCORA POCO CHIARE

A Modena, l’abitazione dello chef Massimo Bottura è stata svaligiata. I ladri sarebbero entrati in casa salendo dal balcone e forzando la finestra della camera da letto. Si sarebbero poi impossessati degli oggetti di valore di famiglia e prima di lasciare il posto avrebbero cercato di trovare altri beni. Dopo aver completato la loro missione, sarebbero usciti dalla porta principale. Sono queste le prime ricostruzioni della moglie e del figlio del cuoco, che durante la rapina si trovavano in casa. Intanto, la polizia, giunta sul posto, sta osservando le azioni che hanno compiuto i ladri la scorsa notte, attraverso le immagini delle telecamere della zona. La stampa locale ha rivelato che questa non è di certo la prima rapina in casa Bottura. Ancora una volta, dunque, l’abitazione del celebre cuoco finisce nel mirino dei ladri. Ricordiamo che nel maggio di quattro anni fa, era stata svaligiata mentre l’intera famiglia si trovava a Istanbul per l’inaugurazione di un locale. Non solo, nel marzo dell’anno scorso aveva subito una rapina anche il ristorante Francescana in via Stella

Momenti di vero terrore per la famiglia Bottura, in particolare per il figlio, il quale ha anche visto i ladri in azione. Il giovane, però, ha preferito restare immobile per evitare delle reazioni violente da parte dei due malviventi. Il celebre chef non si trovava in casa durante la rapina per motivi di lavoro. La polizia sta indagando sulla dinamica dell’accaduto, che risulterebbe ancora da chiarire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.