Pisa, 80enne derubata in casa: la donna ingannata da un giovane 30enne

pisa, 80enne viene derubata in casa

A Pisa un’ottantenne è stata derubata in casa. Stando alle ultime notizie, i malviventi sono riusciti a entrare nell’abitazione della donna affermando di dover effettuare un controllo. Un giovane le si è avvicinato nel cortile e le ha rivelato di essere stato mandato dal Comune. L’anziana signora è riuscita a identificare i due ladri come due giovani italiani di trent’anni. La donna ha trovato poi la forza di raccontare quanto accaduto nei minimi dettagli. Tante sono le lacrime versate dall’80enne, la quale ha perso gli oggetti più cari che aveva, tra cui anche l’anello del marito deceduto 13 anni fa.

PISA, ANZIANA SIGNORA DERUBATA IN CASA ULTIME NOTIZIE: 80ENNE IN LACRIME RACCONTA QUANTO ACCADUTO

Un’ottantenne ha vissuto momenti da vero incubo nella sua casa a Pisa. La donna racconta di essere stata imbrogliata da due malviventi, che si sono presentati a lei come operatori del Comune. Scendendo nel dettaglio, l’anziana stava rientrando nella sua abitazione dopo aver fatto la spesa al supermercato. Nel cortile un giovane si è avvicinato e le ha dichiarato di dover effettuare dei controlli. In particolare, il ragazzo ha affermato di dover sostituire i nuovi sacchetti per i bidoni dei rifiuti organici. Il giovane ha chiesto il permesso alla donna di poter entrare in casa sua e le ha assicurato che sarebbero bastati cinque minuti per il controllo. L’80enne si è lasciata convincere. I due sono saliti insieme verso l’appartamento e il malvivente l’ha aiutata a portare le buste della spesa. Dopo essere entrati nell’abitazione, ecco che è arrivato anche un altro uomo in salotto. Il nuovo arrivato ha affermato di essere un poliziotto e di essersi introdotto in casa poiché nel condominio ci sono stati dei furti e lei è una delle vittime colpite. Questa situazione è subito apparsa strana alla donna, che al momento è ancora terrorizzata per quanto accaduto. A questo punto, entrambi si sono proposti di accompagnarla in giro per le stanze, al fine di verificare che i malviventi non fossero ancora dentro.

La stanza da letto era messa a soqquadro e i due le hanno consigliato di aprire la cassaforte per capire cosa mancava. I ladri sono riusciti così a prendere le chiavi e a prendere tutti gli oggetti più cari dell’anziana signora. Quest’ultima ha iniziato a urlare, ma loro l’hanno zittita legandole una maglietta intorno alla faccia. Quando finalmente i ladri hanno lasciato l’abitazione, l’80enne ha chiamato la figlia. Al momento sappiamo che la polizia di Pisa è sulle tracce dei due ladri, che una settimana fa hanno rubato nella casa di un’82enne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.