Il giallo del suicidio di Laura: si è davvero gettata dal settimo piano del palazzo di Roma? La famiglia chiede aiuto a Chi l’ha visto


Il giallo del suicidio di Laura: si è davvero gettata dal settimo piano del palazzo di Roma? La famiglia chiede aiuto a Chi l’ha visto

E’ una storia complicata quella di Laura, una storia di non detti e di indagini che devono ancora fare il loro corso. Ma a quanto pare, se anche si indagherà per capire come mai Laura fosse a Roma, non si indagherà per capire se davvero questo è un suicidio. Il caso è stato archiviato: Laura si è suicidata gettandosi dal settimo piano di un palazzo a Roma. Lei che era di Montecchio, piccolo centro in provincia di Terni, avrebbe preso quella mattina un treno per raggiungere Roma, arrivare in Via Agrigento e poi gettarsi dal settimo piano. Che le cose non siano andate in questo modo lo pensa la sua famiglia: mamma e sorella di Laura chiedono l’aiuto di Chi l’ha visto e, scavando in questa storia, qualcosa di diverso da quello che si è detto si scopre.

IL GIALLO DELLA MORTE DI LAURA LA RAGAZZINA DI MONTECCHIO VOLATA DAL SETTIMO PIANO DI UN PALAZZO A ROM

Pochi giorni dopo la morte di Laura, si era detto che la ragazzina, si confidasse su Ask con altre persone della sua età, in merito al suo andamento scolastico. Era un periodo difficile durante il quale i voti erano bassi. Pare che il giorno prima di morire, Laura avesse litigato con sua madre.

La donna l’avrebbe minacciata di mandarla in Moldavia dal padre. Ma, stando alla ricostruzione fatta da Chi l’ha visto, che non prende neppure in ipotesi questa motivazione, c’era ben altro nella vita di Laura.

La ragazzina, ha incontrato quella mattina la sua migliore amica e le ha detto che aveva una commissione da fare a Roma. Le aveva anche chiesto di andare con lei, offrendosi persino di pagarle il biglietto, promettendo che per le 14 sarebbero state a casa e che nessuno si sarebbe accorto di nulla.

Una persona che vuole suicidarsi invita un’amica? Non solo. I giornalisti di Chi l’ha visto hanno scoperto che Laura era finita in un brutto giro, anche le forze dell’ordine seguono questa pista ma solo per capire il perchè Laura fosse a Roma. A quanto pare, lei come altre ragazze della sua età, anche ragazzi e ragazze più piccolo, per non sentirsi esclusi, facevano delle cose che non dovevano. In particolare Laura sarebbe stata un corriere di droga, marijuana in particolare. Il giorno prima di scomparire pare abbia mostrato a delle persone un portafoglio pieno di soldi, circa 700 euro. Le persone coinvolte in questa vicenda, hanno anche fatto il nome del ragazzo per il quale Laura “lavorava”. Raggiunto da Chi l’ha visto, questa persona non vuole parlare ma dalle sue parole si capisce tanto. “ce l’ho sulla coscienza” ha detto il ragazzo mentre insultava il giornalista di Chi l’ha visto. Anche in questo caso ci sono altre indagini in corso ma, secondo chi indaga, Laura si è suicidata.

Chi doveva incontrare a Roma e perchè? A quanto pare questa vicenda non ha nulla a che fare con la sua morte, con il suo volo dal settimo piano. E’ possibile che Laura, spaventata da quello che i suoi avrebbero potuto fare se avessero scoperto questo giro, abbia deciso di togliersi la vita? E se invece ci fosse dell’altro dietro questa vicenda? La mamma e la sorella di Laura continuano a chiedere giustizia e vogliono scoprire la verità, anche se questa potrebbe fare molto male. 

Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.:03370960795 - iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close