Roma, fermato Stefan Catoi per l’omicidio di Imen Chatbri


omicidio imen chatbri stefan catoi

Si chiama Stefan Catoi l’uomo fermato per l’omicidio dell’ex atleta Imen Chatbri a Roma. La donna, 37 anni, è stata afferrata dalle caviglie e gettata dal Ponte Sisto la notte tra l’1 e il 2 maggio 2019. Ma chi è l’uomo fermato? Si tratta di un 26enne di nazionalità romena. Ma perché ha ucciso la donna? A quanto pare la colpa dell’ex atleta sarebbe stata quella di averlo rifiutato. Dunque l’avrebbe seguita dall’uscita di un locale, a Piazza Venezia, fino al ponte, dove le ha fatto fare un volo di circa 20 metri.

Stefan Catoi fermato per l’omicidio di Imen Chatbri, ecco cosa è successo

Secondo quanto emerso in queste ore, Catoi, Imen e il fidanzato avrebbero passato la serata presso l’Antico Caffè Castellino di piazza Venezia fino alle ore 1,30 di notte. Il fidanzato dell’atleta, olandese, avrebbe lasciato il locale a causa degli atteggiamenti di Stefan Catoi nei confronti della donna. Pare che il romeno avesse ammiccato un po’ troppo, facendo delle battute eccessive e tenendo degli atteggiamenti che non sarebbero proprio piaciuti all’olandese. Ma cosa è successo dopo? Alle ore 3.20 Imen Chatbri è stata fatta volare giù dal ponte. Ci sono delle immagini che immortalano questo momento ma anche altri filmati che invece documentano che la 37enne stesse cercando di scappare da qualcuno che la seguiva da lontano. L’ex atleta camminava infatti a passo svelto.

Il movente dell’omicidio di Imen Chatbri: Stefan Catoi era stato rifiutato?

Il 26enne avrebbe dunque seguito la donna da piazza Venezia fino a Ponte Sisto. Probabilmente non aveva accettato il rifiuto dell’atleta. Una volta buttata giù dal ponte, avrebbe anche tentato di far sembrare quella caduta un suicidio. L’uomo ha rubato ad Imen i suoi gioielli e lo smartphone, che forse avrebbe potuto inchiodarlo. Secondo quanto si apprende, l’uomo fermato non avrebbe ancora confessato l’omicidio, continuando a dire di essere innocente. Nel corso della giornata di domani avrà luogo l’interrogatorio di garanzia. Dopodiché si deciderà se confermare l’arresto del 26enne. Su di lui pende l’accusa di omicidio volontario e premeditato. Ad inchiodarlo sono la testimonianza del fidanzato della vittima ma anche i filmati delle videocamere, analizzati attentamente in questi giorni. Si indaga inoltre sulla vita privata di Stefan Catoi. Pare abbia diversi profili social attivi, almeno 7.  Risulta essere però poco chiaro quale sia il lavoro svolto dal giovane. In molte foto pubblicate, è davanti ad automobili di lusso. Non ci resta che attendere ulteriori aggiornamenti sull’omicidio di Imen Chatbri e sulle sorti dell’uomo fermato, Stefan Catoi.

Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

 

Close