Nardò, perdono il loro adorato figlio angelo: coppia di genitori muore pochi giorni dopo l’addio

Non piangete sarò l’angelo invisibile della famiglia” si leggeva sul manifesto funebre per l’addio ad Angelo, venuto a mancare dopo aver combattuto contro una brutta malattia. Un messaggio che forse l’uomo aveva voluto lasciare ai suoi genitori ben consapevole del grande vuoto che sarebbe rimasto nella loro vita alla sua morte. E purtroppo il dolore per questa perdita è stato così devastante per la coppia di genitori rimasti da soli, che la vita non ha saputo dare più nulla a loro. Sono morti pochissimi giorni dopo l’addio al loro adorato figlio, se ne sono andati seguendolo, dopo aver lottato al suo fianco per anni. La storia arriva dalla provincia di Lecce, da Nardò. Nel giorno degli innamorati, una storia che invita a riflettere su quanto l’amore tra i genitori e i figli sia qualcosa di davvero unico, difficile anche solo da provare a spiegare.

PAOLO E IMMACOLATA MUOIONO POCHI GIORNI DOPO L’ADDIO AL LORO ADORATO FIGLIO ANGELO

La storia partita dalla provincia di Lecce ha fatto il giro dei siti web e dei giornali e oggi viene raccontata davvero da tutte le testate nazionali. Dodici giorni dopo i funerali di Angelo, celebrati il 29 gennaio, il padre, di 76 anni, si è lasciato andare, morendo all’alba nel suo letto. Come riporta La Gazzetta del Mezzogiorno, era un uomo forte, temprato dalle avversità e dalla fatica. Ma ha ceduto, dopo aver lottato al fianco di suo figlio, si è forse arreso, abbassando la guardia.

L’11 febbraio si sono svolte le esequie dell’uomo, Paolo Antonio Gioffreda. Alle 9:45 del giorno successivo è deceduta anche la mamma di Angelo. Immacolata, di 75 anni, stava poco bene; le sue condizioni di salute si sono aggravate nel giro di pochissime ore, nessuno si aspettava un epilogo simile. I due genitori non ce l’hanno fatta, troppo grande il dolore, si sono ricongiunti di certo in un posto speciale con il loro adorato Angelo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.