Addio ad Anna: muore a 36 anni per coronavirus, lavorava in una residenza per anziani a Modena

Un altro decesso, un’altra giovane vittima ci lascia in questa guerra contro il nemico invisibile che continua a mietere vittime. Oggi la triste storia arriva da Modena: una giovane rappresentante sindacale aziendale di una casa di riposo è morta. Anna aveva 36 anni ed era stata ricoverata in terapia intensiva il 6 marzo, dopo essere stata colpita dal coronavirus. Era uno dei 10 operatori contagiati della residenza per anziani Villa Margherita di Modena.

Da quando il coronavirus è arrivato in Italia abbiamo imparato a capire che non era come molti ce lo avevano descritto. Abbiamo imparato a capire che miete vittime di tutte le età, che nessuno è immune. Oggi piangiamo in Italia e nel mondo bambini, morti a causa del COVID19; ragazzi ventenni, trentenni. Giovani mamme, giovani papà. Piangiamo vittime di ogni età purtroppo. Oggi l’ultimo addio è per Anna che avrebbe avuto una intera vita davanti ma che non ce l’ha fatta.

ANNA MUORE A 36 ANNI DOPO AVER CONTRATTO IL COVID 19

Ha lottato per oltre un mese, ma alla fine non ce l’ha fatta, fa sapere la Fp-Cgil, la funzione pubblica del sindacato. “Anna è stata una delle principali protagoniste della vertenza sindacale per l’applicazione di un contratto collettivo nazionale che garantisse i diritti per i lavoratori e, principalmente, il trattamento pieno per la malattia. Vertenza che abbiamo sviluppato tra dicembre 2019 e febbraio 2020. Un periodo che oggi ci sembra lontanissimo. Ma una circostanza in cui abbiamo imparato a conoscere meglio una giovane donna piena di passione e abnegazione per il proprio lavoro”.

Grazie Anna per tutto quello che hai fatto per la nostra Categoria –scrive il sindacato in un comunicato– Ti salutiamo e ti abbracciamo“. 

Ci uniamo al dolore della famiglia di Anna. Sentite condoglianze anche da parte della nostra redazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.