Nuove regole anti coronavirus: cosa cambia dal 14 luglio 2020


Non è ancora stato varato il nuovo decreto del Governo ma trapelano alcune indiscrezioni su quello che potrebbe succedere da domani 14 luglio 2020. Come cambia la vita degli italiani ancora alle prese con la pandemia? L’estate sarà diversa, su questo non c’erano dubbi ma a quanto pare, visto quello che è successo nelle ultime settimane, il Governo si prepara a stringere le maglie. Ad esempio si dovrebbe tornare indietro sulla questione discoteche. Dopo la gestione delle ultime settimane ( il numero di positivi tra i giovani è cresciuto di moltissimo rispetto ai mesi passati) si pensa di tornare alla chiusura definitiva, ma come detto in precedenza, queste al momento sono ancora voci. Confermato invece l’obbligo delle mascherine nei luoghi chiusi: è ancora indispensabile portare le mascherine per ridurre il possibile contagio.

NUOVO DECRETO DEL GOVERNO: COSA CAMBIA DAL 14 LUGLIO 2020

Da quello quello che trapela nelle ultime ore, dovrebbero essere confermati anche maggiori controlli per le varie attività e le sanzioni, per chi non rispetta le regole, potrebbero farsi più aspre.

Da domani quindi potrebbero entrare in vigore altre nuove regole visto che nel nostro paese, non c’è una vera e propria emergenza ma siamo ancora ben lontani da avere 0 positivi giornalieri.

In base ai dati del contagio nel nostro Paese, infatti, il governo ha deciso di prolungare molti divieti già attualmente in vigore col precedente Decreto del presidente del Consiglio in scadenza ma anche di apportare nuove misure aggiuntive che si sono rese necessarie alla luce di quanto sta accadendo in questi giorni. Le immagini di discoteche piene di gente senza il minimo distanziamento sociale, di feste private e non, di luoghi sovra affollati senza che ce ne sia esigenza hanno lasciato basiti medici e scienziati che forse si aspettavano qualcosa di diverso.

L’OBBLIGO DELLA MASCHERINA NEI LUOGHI CHIUSI

La mascherina, che dovrebbe essere considerata la grande alleata, l’unico mezzo che abbiamo per difenderci dal coronavirus, è per molto invece un nemico. Il nuovo decreto dovrebbe ricordarci invece che è obbligatori indossarla: nei negozi, negli uffici pubblici, nei bus, in treno, in aereo e persino al ristorante se ci alziamo dal tavolo.

Solo all’aperto si potrà togliere la mascherina, rispettando poi il distanziamento sociale che da da un metro a due metri.

NO DISCOTECHE AL CHIUSO, FIERE E SAGRE

Stando a quelle che sono le ultime indiscrezioni, che potrebbero essere confermate o meno nelle prossime ore, il Governo avrebbe deciso di dire no all’apertura delle discoteche al chiuso. Inoltre un no anche per le sagre e le fiere estive.

SI ALLUNGA LA LISTA DEI PAESI IN BLACK LIST

Dopo aver chiuso i voli con ben 13 paesi, il ministro della Sanità si prepara a mettere in lista ancora altri paesi.

Dopo i primi 13 Paesi, infatti, il Ministero della sanità sta valutando la situazione epidemiologica di altre nazioni e probabilmente almeno due o tre Paesi dove è ancora alta la circolazione del virus si aggiungeranno alla lista originaria.

Leggi altri articoli di Attualità Italiana

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close