A Roma nonno spara per sbaglio al nipotino di 7 anni, colpo in testa: grave in ospedale

Le ultime notizie da Roma. Questa mattina un settantenne avrebbe sparato per sbaglio a suo nipote, un bambino di sette anni. Sarebbe successo nella capitale. Ancora pochissime informazioni sul caso. Il bambino sarebbe stato subito trasportato in ospedale ma le se condizioni appaiono molto gravi. Il piccolo infatti sarebbe stato raggiunto da un colpo di arma da fuoco alla testa.

PARTE UN COLPO DALLA PISTOLA DEL NONNO: BIMBO DI 7 ANNI IN FIN DI VITA

Il bambino si trovava in casa insieme al nonno. Nella stessa abitazione anche il papà del bambino. A dare una prima ricostruzione dei fatti il nonno del bambino di sette anni che ha spiegato come sarebbero andate le cose. Ha raccontato di aver preso la pistola, forse per pulirla. La stava poi riponendo mentre il bambino era nella stessa stanza. Sarebbe partito, non è chiaro come, un colpo. Il piccolo era sulla traiettoria dell’arma ed è stato raggiunto da un colpo in testa. Il papà del bambino si trovava in bagno e ha sentito il colpo. Arrivato nella stanza in cui si trovava suo figlio, ha capito quello che era successo. Subito la richiesta di aiuto e il ricovero in ospedale per il bambino che in questo momento è in gravi condizioni.

In casa sono subito arrivati anche gli uomini della polizia scientifica che stanno facendo tutti i rilievi del caso per capire cosa sia successo nell’abitazione. Il nonno avrebbe spiegato che il bambino voleva vedere l’arma e che il colpo è partito senza che se ne rendesse neppure conto. I fatti sono avvenuti in zona Conca d’Oro, a Roma.

Il nonno è ancora sotto choc ed è stato portato in commissariato per fornire tutti i dettagli utili. Il piccolo lotta tra la vita e la morte in ospedale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.